Mara Abbott (Wiggle High5) © EpicImages.us
Mara Abbott (Wiggle High5) © EpicImages.us

Mara Abbott e Lachlan Morton si portano a casa la vittoria nell’apertura del Tour of the Gila

È scattata con la Silver City-Mogollon di 148 km l’edizione 2016 del Tour of the Gila, prova statunitense che di disputa nello stato del New Mexico: ad avere la meglio nella prima frazione, con il traguardo al termine di una salita, è stato Lachlan Morton. L’australiano della Jelly Belly p/b Maxxis, già nel World Tour con la Garmin, ha distanziato di 25″ il vincitore uscente, il canadese Rob Britton (Rally Cycling). A 1’15” ha concluso il colombiano Daniel Jaramillo (UnitedHealthcare), a 1’19” lo statunitense Sepp Kuss (Gateway Harley Davidson) e a 1’36” il campione nazionale statunitense Matthew Busche (UnitedHealthcare). Oggi appuntamento con una tappa interamente nei dintorni di Fort Bayard: 122 km con tre gpm e altre due salite, la seconda delle quali che conduce sin sul traguardo.

Sul medesimo percorso degli uomini, ma sulla distanza di 114 km, si è tenuta anche la prima frazione del Tour of the Gila femminile: a dominare è stata Mara Abbott, già vincitrice in cinque occasioni della classifica generale. La forte scalatrice della Wiggle High5, che qui corre con la maglia della Amy D. Foundation, ha rifilato 2’31” alla più immediata inseguitrice, la connazionale Katie Hall (UnitedHealthcare), e 2’34” alla veterana Kristin Armstrong (Twenty16) e alla canadese Sara Poidevin (Rally Cycling). Anche per loro oggi prova simile a quella maschile lunga 119 km.

Archivio

La vignetta di Pellegrini