Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) © Bettiniphoto
Tom Dumoulin (Team Giant-Alpecin) © Bettiniphoto

Giro d’Italia: ad Apeldoorn la prima maglia rosa è di Tom Dumoulin. Nibali guadagna 5″ a Valverde e 21″ a Landa

Per i tifosi olandesi non poteva esserci un inizio di Giro d’Italia migliore: il miglior tempo nella cronometro inaugurale ad Apeldoorn è stato quello del favorito e idolo locale Tom Dumoulin che così ha conquistato la prima maglia rosa. Il 25enne della Giant-Alpecin, nonostante qualche piccolo problema di salute, ha coperto i 9.8 chilometri in 11’03” battendo di pochi centesimi di secondo il sorprendente sloveno Primoz Roglic della Lotto NL-Jumbo, anche lui capace di fermare il cronometro a 11’03”. Un po’ di fortuna per Dumoulin visti anche i problemi di salute che hanno debilitato Fabian Cancellara (“solo” ottavo a 14″) e la caduta che ha rallentato lo svizzero Stefan Küng che era vicinissimo all’intermedio. Il podio è stato completato dal costaricense Andrey Amador (Movistar) staccato di 6″, sesto e primo degli italiani Moser Moreno che ha perso 12″. Nella lotta tra gli uomini di classifica Vincenzo Nibali è stato il migliore ed è riuscito a guadagnare 5″ su Alejandro Valverde e 21″ su Mikel Landa.

Archivio

La vignetta di Pellegrini