I premiati della Flèche du Sud 2016 © Facebook
I premiati della Flèche du Sud 2016 © Facebook

Flèche du Sud, la frazione conclusiva a Coen Vermeltfoort, settimo Massimo Graziato. La corsa al portoghese Sérgio Sousa

Si è chiusa con una volata di gruppo l’edizione 2016 della Flèche du Sud: nella Schifflange-Esch sur Alzette di 136 km il più rapido di tutti è stato Coen Vermeltfoort (Cyclingteam Join’s-De Rijke), già vincitore della frazione inaugurale. L’olandese ha preceduto lo svizzero Théry Schir (EKZ Racing Team), l’estone Mikhel Raim (Cycling Academy Team), il lussemburghese Alex Kirsch (Stölting Service Group), il portoghese Fabio Silvestre (Leopard Pro Cycling), l’olandese Twan Van den Brand (Cyclingteam Jo Piels), l’italiano Massimo Graziato (Parkhotel Valkeburg) settimo, l’australiano Brenton Jones (Drapac) e i danesi Emil Vinjebo (Team Giant Scatto) e Michael Carbel (Stölting Service Group).

La classifica generale vede il successo del portoghese Sérgio Sousa (Team Vorarlberg), capace ieri con un’azione di forza di ribaltare la graduatoria: col lusitano salgono sul podio il tedesco Raphael Freienstein (Team Kuota-Lotto), distante 14″, e il belga Serge Dewortelaer (Team Differdange-Losch) a 29″. Completano la top 10 gli olandesi Dion Beukeboom (Parkhotel Valkenburg) a 1’07” e Van den Brand a 1’11”, il tedesco Mario Vogt (Nazionale tedesca), lo svizzero Patrick Schelling (Team Vorarlberg), lo statunitense Chris Butler (Cycling Academy), l’australiano Lachlan Norris (Drapac) e il canadese Sean Mackinnon (Nazionale canadese) tutti a 1’25”.

Archivio

La vignetta di Pellegrini