Il ricordo di Gijs Verdick da parte del suo team © Cyclingteam Jo Piels
Il ricordo di Gijs Verdick da parte del suo team © Cyclingteam Jo Piels

Gijs Verdick non ce l’ha fatta: l’olandese è morto nella giornata di ieri. La famiglia ha acconsentito all’espianto degli organi

La situazione era apparsa subito grave, e purtroppo la vicenda non ha avuto l’esito che tutti si auguravano: nella giornata di ieri è morto Gijs Verdick, il corridore olandese del Cyclingteam Jo Piels che aveva subito un doppio arresto cardiaco una settimana fa in Polonia, alla vigilia dell’ultima frazione della Carpathian Couriers Race.

Il ventunenne è sempre rimasto in uno stato di coma indotto e domenica ha affrontato un viaggio dall’ospedale polacco di Tarnów a quello olandese di Zwolle, nel quale è deceduto. La famiglia ha deciso per la donazione degli organi dello sfortunato ragazzo, permettendo così di salvare altre vite.

Archivio

La vignetta di Pellegrini