La strada che porta al Monte Fuji © Akihisa Kitanosono
La strada che porta al Monte Fuji © Akihisa Kitanosono

Rispunta l’idea di una partenza del Giro d’Italia dal Giappone: progetto da 35 milioni di euro, accordo vicino?

A distanza di qualche mese si torna a parlare della possibilità di una partenza del Giro d’Italia dal Giappone nel 2018: le prime voci erano circolate a novembre, adesso La Stampa racconta qualcosa di più sul progetto. La cifra in ballo è di più di 35 milioni di euro compresi ricchi rimborsi alle squadre, una cifra tra 250 e 500 mila euro ciascuna: dal punto di vista sportivo l’idea è di fare quattro tappe, tra cui una sul mitico Monte Fuji, seguite da due giorni di riposo per permettere a tutta la carovana di assorbire il lunghissimo trasferimento e, almeno in parte, la differenza di fuso orario di sette ore.

Il direttore del Giro Mauro Vegni si sarebbe già recato in Giappone per studiare la possibilità con il governatore della prefettura di Shizuoka a cui appartiene il Monte Fuji: secondo le indiscrezioni de La Stampa l’accordo per la realizzazione di questo progetto sarebbe ormai imminente.

Archivio

La vignetta di Pellegrini