Tutti pronti per il Tour of California © Aric Crabbe
Tutti pronti per il Tour of California © Aric Crabbe

Quanta nobiltà al Tour of California: presenti Sagan, Boonen, Cavendish, Kristoff, Degenkolb, Van Avermaet e tanti altri – Preview e Startlist

Prenderà le mosse stasera da San Diego l’undicesima edizione del Tour of California, la corsa attualmente più prestigiosa negli Stati Uniti, che vanta nell’albo d’oro gente del calibro di Landis, Leipheimer, Horner, van Garderen, Wiggins e per ultimo Sagan. Sarà proprio Peter Sagan a far ripartire da qui la sua stagione dopo la parentesi con le ruote grasse, indossando il dorsale numero 1, e provando a difendere, anche se il percorso quest’anno è veramente duro, il titolo dell’anno scorso, conseguito battendo Julian Alaphilippe (Etixx-Quick Step), numero 11 e accompagnato da grandi campioni quali Tom Boonen e Zdenek Stybar.

Saranno ben dieci i team World Tour al via, accompagnati da tre Professional (presente la Direct Énergie con punta Bryan Coquard, oltre ai team americani) e cinque Continental, tra le quali il Team Wiggins capitanato dal Sir in persona. La startlist è di alto livello, specialmente per le volate: oltre a Sagan e Coquard vedremo in azione Mark Cavendish (Dimension Data), Alexander Kristoff (Team Katusha), John Degenkolb (Team Giant-Alpecin), rientrato a Francoforte dopo il terribile incidente di inizio stagione e Niccolò Bonifazio (Trek-Segafredo).

Per la classifica generale, la squadra da tenere come riferimento sarà il BMC Raing Team, che in questi luoghi punta molto su Rohan Dennis (vincitore del Tour of Colorado l’anno scorso); in alternativa c’è Samuel Sanchez. La formazione rossonera ospita anche il rientrante Greg Van Avermaet, che rimette un numero sulla casacca dopo la frattura della clavicola al Giro delle Fiandre. Altri possibili candidati al successo, Andrew Talansky (Cannondale) e Jurgen Van den Broeck (Team Katusha). Sette gli italiani in gara in tutto: oltre Bonifazio, presenti Oscar Gatto (Tinkoff), Jacopo Guarnieri (Team Katusha), Alan Marangoni (Cannondale), Marco Canola (UnitedHealthcare), Andrea Peron (Team Novo Nordisk) e soprattutto Gianni Moscon (Team Sky), che complice la presenza di corridori da corse a tappe potrebbe dire la sua per la classifica finale.

A questo link la startlist ufficiale da Procyclingstats.com 

Il percorso

Domenica 15 – 1a tappa: San Diego – San Diego (175 km), A/R con attraversamento dell’entroterra e la lunga salita di Honey Springs, ma l’esito finale dovrebbe essere volata
Lunedì 16 – 2a tappa: South Pasadena – Santa Clarita (148,5 km), tappa molto interessante con una salita di 1ª e 3 di 2ª categoria, l’ultima delle quali a 30 km dal traguardo
Martedì 17 – 3a tappa: Thousand Oaks – Gibraltar Road (167,5 km), arrivo in salita inedito e molto duro: 12 km all’8% nell’entroterra di Santa Barbara
Mercoledì 18 – 4a tappa: Morro Bay – Laguna Seca (217 km), la tappa più lunga ha un finale insidioso nel popolare circuito automobilistico: il muro finale è uno strappo al 10% a 2,5 dal traguardo
Giovedì 19 – 5a tappa: Lodi – South Lake Tahoe (212 km), si sale, ma molto dolcemente, oltre i 2000 metri ai confini del Nevada: l’arrivo è 1,7 km al 6%
Venerdì 20 – 6a tappa: Folsom – Folsom (20,3 km), cronometro decisiva per la classifica sulla riva sud del Folsom Lake, lievi difficoltà alitmetriche
Sabato 21 – 7a tappa: Santa Rosa – Santa Rosa (175 km), ci sono 6 gpm ma tutti lontani dal traguardo, frazione adatta ai velocisti
Domenica 22 – 8a tappa: Sacramento – Sacramento (138 km), kermesse finale senza difficoltà altimetriche

Edizioni precedenti

2006 – Floyd Landis (USA)
2007 – Levi Leiphimer (USA)
2008 – Levi Leiphimer (USA)
2009 – Levi Leiphimer (USA)
2010 – Michael Rogers (AUS)
2011 – Chris Horner (USA)
2012 – Robert Gesink (OLA)
2013 – Tejay van Garderen (USA)
2014 – Bradley Wiggins (GBR)
2015 – Peter Sagan (SVK)

Come seguire la corsa

La corsa verrà trasmessa in diretta su Eurosport 1 ai seguenti orari:

1a tappa: 0.00-1.00
2a tappa: 23.00-1.00
3a tappa: 23.30-1.00
4a tappa: 23.00-1.00
5a tappa: 23.00-1.00
6a tappa: 23.00-1.00
7a tappa: 23.00-1.00
8a tappa: 22.00-0.00

Archivio

La vignetta di Pellegrini