Primoz Roglic sul podio dopo la vittoria nella crono del Chianti al Giro d'Italia 2016 © Bettiniphoto
Primoz Roglic sul podio dopo la vittoria nella crono del Chianti al Giro d'Italia 2016 © Bettiniphoto

Sorpresa nella Crono del Chianti: Gianluca Brambilla conserva la maglia rosa per 1″. Miglior tempo per Primoz Roglic

Nona tappa del Giro d’Italia crocevia importante per il seguito del Giro: i 40 km a cronometro da Radda in Chianti a Greve in Chianti regalano il primo successo stagionale a Primoz Roglic: lo sloveno del Team LottoNl-Jumbo, già a un soffio dal successo nella crono iniziale di Apledoorn, è stato favorito da un percorso asciutto per i primi a partire, ed ha staccato il tempo di 51’45”, battendo gli IAM Cycling Matthias Brändle e Vergard Stake Laengen rispettivamente di 10″ e di 17″. Solo quarto a 28″ Fabian Cancellara, che conclude in anticipo la sua corsa rosa: non ripartirà martedì.
Corsa parallela e bagnatissima dunque per i big, con Gianluca Brambilla autore di una prova sorprendente e andando addirittura più forte dei rivali per la generale: conclude 17° a 2’05”, 8″ meglio di Nibali, 15″ rispetto a Landa, 18″ su Kruijswijk e 19″ su Valverde. Brambilla mantiene la maglia rosa per appena 1″ da Bob Jungels, con lo specialista lussemburghese sesto a 45″. Terzo nella nuova classifica generale Andrey Amador a 32″, poi Steven Kruijswijk a 51″, Vincenzo Nibali a 53″, Alejandro Valverde a 55″, Tom Dumoulin a 58″ e Mikel Landa a 1’18”. In buona sostanza, tutti i grandi nomi sono ancora nel giro di 30″.

A seguire la cronaca e gli approfondimenti

Archivio

La vignetta di Pellegrini