Tejay Van Garderen @ Tim De Waele
Tejay Van Garderen @ Tim De Waele

Tejay Van Garderen rinuncia ai Giochi Olimpici per paura del virus Zika

Il ciclista americano Tejay Van Garderen non parteciperà ai prossimi Giochi Olimpici in programma a Rio de Janeiro nel mese di agosto: il corridore della BMC classe 1988, infatti, ha deciso di autoescludersi per i timori legati al virus Zika essendo la moglie incinta del loro secondo figlio. In un’intervista a Cyclingnews, Van Garderen ha dichiarato di essere consapevole che “i rischi sono piccoli e si possono prendere delle precauzioni” ma di non volere correre anche il più minimo pericolo con la famiglia. Attualmente Van Garderen si sta preparando ad Andorra per il Tour de France, a cui arriverà dopo aver partecipato al Tour de Suisse.

La scorsa settimana un appello presentato da 150 scienziati internazionali che chiedevano di posticipare o traslocare i prossimi Giochi Olimpici a causa del virus Zika era stato scartato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità spiegando che la manifestazione non avrebbe alterato in maniera significativa la diffusione mondiale del virus che, ricordiamolo, viene trasmesso dalle zanzare e nelle donne incinte può causare malformazioni del feto come la microcefalia.

Archivio

La vignetta di Pellegrini