Smentita la notizia della morte di Girdlestone alla Coppa della Pace: «È in condizioni critiche»

È stata smentita la notizia, data anche da noi in precedenza, della morte di Keagan Girdlestone, 19enne sudafricano del team Continental Dimension Data for Qhubeka.

Il ragazzo, impegnato nella Coppa della Pace in Romagna, versa in gravi condizioni all’ospedale di Rimini, dove è stato trasportato d’urgenza in seguito allo scontro con la sua stessa ammiraglia.

La dinamica dell’incidente, ancora in fase di accertamento da parte delle forze dell’ordine, è stata descritta dal direttore di corsa Raffaele Babini ai colleghi di TuttoBiciWeb.it: «L’incidente è avvenuto quando mancavano quattro giri al termine. Avevamo percorso 105 km di corsa, erano le 16.20. Il ragazzo era caduto in un tratto di discesa ed era in forte recupero per rientrare in gruppo. Pare, dopo un prima ricostruzione, che in prossimità di un dosso, la sua ammiraglia abbia rallentato bruscamente e il ragazzo che era a tutta e a forte velocità è andato a sbattere violentemente contro la sua ammiraglia, andando a sfondare il lunotto posteriore della vettura, procurandosi ferite gravissime al volto. Non posso dire di più, perché sono ancora in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine».

La Coppa della Pace-Trofeo F.lli Anelli, gara internazionale riservata agli Under 23, era in corso di svolgimento a Rimini, ed è stata interrotta e quindi del tutto annullata in seguito al drammatico incidente.

Keagan Girdlestone è un promettente passista, quarto l’anno scorso ai Mondiali a Cronometro Juniores. Suo fratello Dylan, 7 anni più grande, è stato professionista lo scorso anno con la Drapac.

A seguire ulteriori aggiornamenti

Archivio

La vignetta di Pellegrini