Kanstantsin Klimiankou © Minsk Cycling Club
Kanstantsin Klimiankou © Minsk Cycling Club

Tour de Serbia, tappa a Klimiankou. Nei 10 Matteo Malucelli e Filippo Fortin

La quarta frazione del Tour de Serbia, disputata tra Novi Pazar e Sokobanja sulla distanza di 191 km, ha visto il successo di Kanstantsin Klimiankou (Minsk Cycling Club); il bielorusso è giunto in solitaria sul traguardo della cittadina, noto centro termale, dell’est del paese. Alle sue spalle, staccato di 3″, è giunto il padrone di casa Marko Danilovic (Borac Cacak).

Il gruppo, giunto a 20″, è stato regolato dall’altro bielorusso Siarhei Papok (Minsk Cycling Club) che ha preceduto i migliori degli azzurri, ossia Matteo Malucelli (Unieuro Wilier) e Filippo Fortin (GM Europa Ovini); quindi a seguire si sono piazzati il serbo Dusan Rajovic (Metalac Quick Kraljevo), il turco Onur Balkan (Brisaspor), l’austriaco Clemens Fankhauser (Tirol Cycling Team), il turco Ahmet Örken (Konya Tohm) e l’austriaco Dennis Paulus (Tirol Cycling Team).

Non cambia nulla in classifica generale, con lo sloveno Matej Mugerli (Synergy Baku Cycling Project) che guida con 2’12” su Alex Turrin (Unieuro Wilier), 2’22” sul croato Matija Kvasina (Synergy Baku Cycling Project) e 2’24” sul bulgaro Nikolay Mihaylov (Nazionale bulgara). Domani tappa di 117 km da Sokobanja a Vrnjacka Banj.

Archivio

La vignetta di Pellegrini