Andrey Amador è la stella del ciclismo costaricano © Movistar Team
Andrey Amador è la stella del ciclismo costaricano © Movistar Team

In Costa Rica si sogna con ASO ed il Tour de Higuito

Dopo il giorno in maglia rosa di Andrey Amador all’ultimo Giro d’Italia, il Costa Rica sogna una corsa di alto livello sul proprio territorio e per farlo ha avviato una collaborazione con ASO per lo sviluppo del Tour de Higuito a partire dal 2017: a confermalo al quotidiano La Nación è stato il presidente della Federación Costarricense de Ciclismo (FECOCI) William Corrales. La ASO supervisionerà l’organizzazione del Tour de Higuito che sarà un’evoluzione dell’attuale Vuelta Higuito, una corsa nazionale molto sentita e che potrebbe spostarsi al mese di maggio per attirare al via tutte le squadre ed i campioni già presenti oltreoceano per il Tour of California. La federazione si è già attivata con l’UCI per iscrizione della corsa, che dovrebbe snodarsi in quattro tappe, nel calendario internazionale: al momento però pare che almeno all’inizio la corsa potrebbe essere di categoria 2.2 e quindi non in grado di invitare squadre del World Tour.

Archivio

La vignetta di Pellegrini