Uno dei tablet magnetici usati dall'UCI @ Getty Images
Uno dei tablet magnetici usati dall'UCI @ Getty Images

Al Tour de France camere termiche in azione contro i “motorini”

La lotta al cosiddetto doping tecnologico si fa sempre più intensa e al prossimo Tour de France, parallelamente ai controlli dell’UCI con i tablet magnetici (ne sono previsti tra i 3000 e i 4000 lungo le tre settimane di gara), entreranno in azione anche le camere termiche nel tentativo di scovare eventuali motorini nascosti nella bicicletta. Questa nuova iniziativa parte dal Ministero dello Sport Francese che ai recenti Campionati Nazionali disputati a Vesoul ha già effettuato dei test in collaborazione con il Commissariato per l’Energia Atomica (CEA) che a messo a disposizione una camera ad alta sensibilità: questo sofisticato tipo di camere termiche utilizzate dal CEA permette l’individuazione di un motore nascosto nella bicicletta anche quando questo non è in funzione.

Archivio

La vignetta di Pellegrini