Tom Boonen impegnato sulle pietre della Roubaix © Tim De Waele
Tom Boonen impegnato sulle pietre della Roubaix © Tim De Waele

Continua anche nel 2017 la storia tra Tom Boonen e la Etixx-Quick Step

È uno dei corridori più vincenti non solo del ciclismo moderno ma di tutta la storia: il suo palmares parla di tre Giri delle Fiandre e quattro Parigi-Roubaix, numeri che nessuno oltre a lui ha mai saputo sommare. In più ci sono sei tappe al Tour, due alla Vuelta, un Mondiale, due titoli nazionali, cinque Harelbeke (anche qui record), tre Gand-Wevelgem (anche qui record), tre Kuurne-Bruxelles-Kuurne (anche qui record) per oltre cento affermazioni in carriera.

Il soggetto risponde ovviamente al nome di Tom Boonen, che nei mesi scorsi pareva poter seguire il destino del rivale di sempre Fabian Cancellara nel ritirarsi al termine del 2016; ma Tommeke aveva già deciso di proseguire per (almeno?) un’altra stagione, puntando a “spaiarsi” da Roger De Vlaeminck per far tutto suo il titolo di Monsieur Roubaix con cinque affermazioni nell’Inferno del Nord.

E ci proverà, il campionissimo di Mol, sempre con la maglia della Etixx-Quick Step per cui milita dal lontano 2003. Con Patrick Lefevere è stato raggiunto l’accordo per proseguire il sodalizio che tanti successi ha portato ad entrambe le parti, e che ha emozionato tanti spettatori in giro per il mondo.

Archivio

La vignetta di Pellegrini