Guillaume Gaboriaud esulta per il successo © Camille Nicol
Guillaume Gaboriaud esulta per il successo © Camille Nicol

Guillaume Gaboriaud fa sua la prima tappa della Kreiz Breizh Elites

La Francia è il paese che, negli ultimi anni, può vantare il maggior numero di corse UCI sul proprio territorio; in alcuni momenti sono due le prove in contemporanea. In questo weekend sono addirittura tre le prove riservate agli élite uomini nel paese di Anquetil e Poulidor.

Oggi ha preso il via la diciassettesima edizione della Kreiz Breizh Elites, appuntamento di quattro frazioni nel centro della Bretagna. La Calanhel-Plouray di 194 km è andata al francese Guillaume Gaboriaud (Occitane Cyclisme Formation) che si è imposto, in uno sprint a sette, precedendo l’olandese Jeroen Meijers (Rabobank Development Team), i francesi Clément Mary (Sojasun Espoirs) e Jérémy Bescond (Côtes d’Armor), l’olandese Jarno Gmelich Meijling (Metec TKH Continental), il belga Nicolas Sessler (VL Technics-Experza) e il francese Alexis Guérin (GSC Blagnac Vélo Sport).

A 4″ ha terminato il francese Rémy Rochas (Chambéry CF) mentre a 31″ hanno concluso gli olandesi Dennis Bakker (Parkhotel Valkenburg) e Tom Vermeer (Baby-Dump Cyclingteam). Domani doppio appuntamento: nella mattina la Ploërdut-Callac di 82 km, nel pomeriggio la Carhaix-Carhaix di 100 km.

Archivio

La vignetta di Pellegrini