Stijn Vandenbergh esulta per un successo © Tim De Waele
Stijn Vandenbergh esulta per un successo © Tim De Waele

Salto di qualità nelle classiche per l’AG2R: ingaggiati Naesen e Vandenbergh

Continua il mercato di rafforzamento dell’AG2R La Mondiale: dopo lo sprinter Rudy Barbier la formazione diretta da Vincent Lavenu mette a segno un doppio colpo nel settore delle classiche sul pavé. Sono stati ingaggiati, entrambi con un contratto biennale, Oliver Naesen e Stijn Vandenbergh.

Il venticinquenne Naesen giunge dopo un anno con l’IAM Cycling dove si è messo in luce giungendo tredicesimo alla Parigi-Roubaix e alla Omloop Het Nieuwsblad. Il neoarrivato ha dichiarato: «Sono felice della fiducia che il team ripone in me. Il progetto che mi è stato sottoposto mi è piaciuto e sono felice di poter iniziare una nuova storia. Il mio sogno è di brillare alla Parigi-Roubaix».

Il trentaduenne Vandenbergh termina dopo cinque anni il rapporto con la Etixx-Quick Step dove è stato uno dei gregari più importanti per Tom Boonen e soci. Abile come pochi nel pavé, Vandenbergh è stato tredicesimo all’ultimo Giro delle Fiandre, corsa che terminò al quarto posto nel 2014. Le sue parole sono state: «Sono già stato nel team nel 2008, nel secondo mio anno da professionista. Ringrazio Vincent Lavenu per aver pensato a me per guidare un nuovo gruppo incentrato sulle classiche. Ho voglia di mettermi in luce al Giro delle Fiandre; dopo le prove sulle pietre il mio compito sarà di proteggere i capitani nelle corse a tappe, lavoro che mi soddisfa molto».

 

Archivio

La vignetta di Pellegrini