L'arrivo vincente di Sam Oomen © Twitter
L'arrivo vincente di Sam Oomen © Twitter

Largo ai giovani al Tour de l’Ain: prima di Sam Oomen su Pierre Latour

Tante promesse delle corse a tappe si rivelano come protagonisti della terza tappa del Tour de l’Ain, che prevedeva l’arrivo in salita a Lélex-Monts Jura, dopo altri 5 GPM affrontati su un tracciato di soli 141 km.
Dopo che la penultima salita, il Col de Menthières, aveva selezionato un gruppo di una ventina di unità, sono partiti in 5 alla base dell’ultima ascesa: Bart De Clercq (Lotto Soudal), Sam Oomen (Giant-Alpecin), David Gaudu (Francia), Pierre Latour (Ag2r) e Guillaume Martin (Wanty-Groupe Goubert). Questo drappello di giovanissimi (Gaudu non è nemmeno professionista), con l’eccezione di De Clercq, arrivava a guadagnare mezzo minuto sugli inseguitori. In prossimità del traguardo stoccata di Sam Oomen che porta a casa il primo successo da professionista e guadagna 1″ sugli altri rivali, con Latour secondo e De Clercq terzo. Di conseguenza Trentin cede come da pronostici la leadership ad Oomen, ad una tappa dal termine, con 5″ di vantaggio su Latour e 7″ su De Clercq.

 

Archivio

La vignetta di Pellegrini