Elia Viviani guida l'Omnium di Rio dopo quattro delle sei prove previste © Bettiniphoto
Elia Viviani guida l'Omnium di Rio dopo quattro delle sei prove previste © Bettiniphoto

Rio, Elia Viviani vola al comando dell’Omnium: medaglia sempre più vicina

Sorpasso effettuato! Elia Viviani ha superato il francese Thomas Boudat e ha preso il comando dell’Omnium alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, dopo quattro prove su sei. La quarta specialità, quella del Chilometro da fermo, ha visto il successo del neozelandese Dylan Kennett (in 1’00″923) sull’australiano Glenn O’Shea (1’02″332), ma al terzo posto si è inserito l’azzurro (tempo di 1’02″338) che ha così guadagnato punti sul colombiano Fernando Gaviria (quarto), sul danese Lasse Norman Hansen (quinto), sul britannico Mark Cavendish (sesto), sul tedesco Kluge (nono) e soprattutto su Boudat, che ha chiuso appena in 11esima posizione.

La classifica vede Viviani condurre con 140 punti contro i 126 di Boudat e Cavendish, i 118 di Hansen e Gaviria, i 114 di Kluge e O’Shea, i 110 di Kennett. Molto più lontani tutti gli altri. Da notare che la giuria ha revisionato l’ordine d’arrivo dello Scratch disputato ieri, e ha riposizionato Gaviria dalla quinta all’ottava posizione, togliendo quindi 6 punti al colombiano. Al momento tutto pare remare nella direzione di una medaglia per Viviani.

Nella sessione mattutina è partito l’Omnium femminile con lo Scratch vinto dalla bielorussa Tatsiana Sharakova (unica a guadagnare un giro) davanti alla britannica Laura Trott, alla belga Jolien D’Hoore e alla statunitense Sarah Hammer; la classifica è esattamente questa, con 40 punti a Sharakova, 38 a Trott, 36 a D’Hoore e 34 a Hammer.

Disputati gli ottavi di finale della Velocità femminile (con annessi ripescaggi), eliminata tra le altre l’australiana Anna Meares, i quarti (che si disputeranno domani) si sono allineati così: Rebecca James (Gran Bretagna)-Tianshi Zhong (Cina), Katy Marchant (Gran Bretagna)-Simona Krupeckaite (Lituania), Wai Sze Lee (Hong Kong)-Kristina Vogel (Germania), Elis Ligtlee (Olanda)-Anastasiia Voinova (Russia).

Sessione pomeridiana serale al via dalle 21 italiane: partenza col Giro Lanciato dell’Omnium maschile, alle 21.30 l’Inseguimento dell’Omnium femminile, alle 22.20 gran finale per Viviani e compagnia con la Corsa a Punti, alle 23.15 conclusione di giornata con l’Eliminazione donne.

Archivio

La vignetta di Pellegrini