Il colpo di reni di Sonny Colbrelli © Twitter
Il colpo di reni di Sonny Colbrelli © Twitter

Poitou Charentes, ultima tappa a Colbrelli. Generale a Chavanel

L’ultima frazione del Tour du Poitou Charentes, disputata tra Thouars e Poitiers sulla distanza di 171.3 km, ha visto mettersi in luce due corridori italiani: prima è stato il turno di Gianni Moscon che ha attaccato sull’ultima salitella ai meno 3 km, ma il trentino del Team Sky è stato ripreso a soli 200 metri dal termine.

Nello sprint si è dato da fare Sonny Colbrelli: il lombardo della Bardiani CSF, grazie ad un colpo di reni perfettamente assestato, ha fatto sua la tappa precedendo di poco Ben Swift (Team Sky). Sul terzo gradino del podio sale Romain Feillu (HP BTP-Auber 93), quindi a seguire si sono piazzati Maxime Vantomme (Roubaix Lille Métropole), Daniel McLay (Fortuneo-Vital Concept), Tom Van Asbroeck (Team LottoNl-Jumbo), Anthony Roux (FDJ), Thomas Sprengers (Topsport Vlaanderen-Baloise) e Anthony Maldonado (HP BTP-Auber 93).

Non cambia nulla in classifica: la corsa viene conquistata da Sylvain Chavanel (Direct Énergie) che precede di 30″ Wilco Kelderman (Team LottoNl-Jumbo) e Nelson Oliveira (Movistar Team), di 33′” Primoz Roglic (Team LottoNl-Jumbo) e di 51″ Gianni Moscon.

Archivio

La vignetta di Pellegrini