L'arrivo della coppia Tecchio-Ravanelli © Unieuro Wilier
L'arrivo della coppia Tecchio-Ravanelli © Unieuro Wilier

Tour of Bulgaria, è uno-due Unieuro: arrivo in parata per Tecchio e Ravanelli

La terza frazione del Tour of Bulgaria, disputata tra Kardzhali e Ivaylovgrad sulla distanza di 157 km. ha visto una superiorità schiacciante della Unieuro Wilier. La formazione trevigiana ha piazzato due propri elementi nelle prime due posizioni, in un arrivo in parata al termine della non semplice tappa odierna.

A tagliare per primo il traguardo è stato Marco Tecchio, al primo successo nel panorama internazionale, dopo una giornata passata in fuga: ai meno 40 km dall’arrivo l’azzurro ha attaccato ed è giunto fin sul traguardo. A fargli da scudiero Simone Ravanelli che, a sua volta parte della fuga buona, è scattato ai meno 5 km andando a scortare il compagno di squadra: il classe ’95 torna sul podio ad un mese di distanza dal Gp Kranj.

Ben distanti gli altri: a seguire sono giunti il turco Onur Balkan (Brisaspor) a 1’08”, il kazako Yevgeniy Gidich (Vino 4Ever-SKO) a 1’10”, lo spagnolo Llibert Sendrós (Kolss BDC Team) a 1’19”, il kazako Zhandos Bizhigitov (Vino 4Ever-SKO) a 1’31”, il britannico Will Fox (Pedal Heaven) a 2’29”, l’ucraino Yehor Dementyev (ISD Jorbi) a 3’18”, il britannico Max Stedman (Pedal Heaven) e il bulgaro Evgenii Gerganov (Nessebar Cycling Team) a 3’32”.

In classifica Tecchio conquista anche in questo caso la prima posizione: il vicentino ora guida con 1’27” su Ravanelli, 1’41” su Bizhigitov, 2’33” su Gidich e 2’52” su Sendrós. Domani nuovo appuntamento con la Ivaylovgrad-Elena di 231 km, altra occasione nella quale le montagne saranno teatro di sfida.

Archivio

La vignetta di Pellegrini