Alex Zanardi in azione © Twitter
Alex Zanardi in azione © Twitter

Ciclismo su strada alle Paralimpiadi: subito ori per Zanardi, Podestà e Mazzone

A Rio de Janeiro sono iniziate oggi le gare del ciclismo su strada delle Paralimpiadi 2016 e per l’Italia sono arrivate subito tre medaglie d’oro. Nella cronometro della categoria H5 è arrivato il successo di Alex Zanardi che ha avuto la meglio sull’australiano Stuart Tripp per meno di tre secondi, terzo posto invece per lo statunitense Oscar Sanchez che ha chiuso con un distacco di 15″: per Zanardi si tratta della terza medaglia d’oro paralimpica dopo le due conquistate a Londra proprio a cronometro e nella gara in linea.

Poco dopo l’Italia ha potuto festeggiare ancora con il 43enne ligure Vittorio Podestà che nella categoria H3 si è imposto nettamente davanti all’austriaco Walter Ablinger, secondo a 1’07”, e al canadese Charles Moreau: per Podestà si tratta del primo oro nella rassegna a cinque cerchi dopo due argenti (crono 2008, staffetta 2012) e un bronzo (crono 2012).

Successo anche per Luca Mazzone nella cronometro H2 davanti agli americani William Groulx e Brian Sheridan: dei sei ori conquistati finora dall’Italia in questa edizione dei Giochi Paralimpici ben tre sono arrivati oggi dal ciclismo. Ma nella mattinata brasiliana per l’Italia sono arrivati anche due bronzo, con Giancarlo Masini nella cronometro C1 (oro al tedesco Teuber, argento al canadese Wilson che ha sopravanzato l’azzurro per appena mezzo secondo) e con Francesca Porcellato nella cronometro mista H1-2-3 (vittoria della britannica Karen Darke sulla statunitense Alicia Dana).

Archivio

La vignetta di Pellegrini