Il Campione Europeo batte il campione italiano élite © Riccardo Scanferla
Il Campione Europeo batte il campione italiano élite © Riccardo Scanferla

Riabushenko sfoggia la maglia di campione europeo a Collecchio

Un esordio più che fortunato per il bielorusso della Palazzago Alexandr Riabushenko, alla prima gara in maglia di campione europeo, titolo conseguito tre giorni fa a Plumelec. Torna in Italia per niente stanco, anzi si aggiudica l’81ª Coppa Collecchio, battendo un gruppo selezionato di 8 unità di altissimo livello: il campione italiano élite Davide Orrico (Team Colpack), il bronzo europeo Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Désirée Fior), gli esperti e onnipresenti Marco Bernardinetti (Malmantile) e Alfio Locatelli (Viris Maserati), gli australiani Michael Storer e Lucas Hamilton e infine Jacopo Mosca (Viris Maserati), reduce da un’ottima esperienza da stagista con la Trek-Segafredo.

Ma la Coppa Collecchio non è stata l’unica gara di questo martedì settembrino: alla Coppa Guinigi di Laterina si è imposto il nazionale Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli), al termine di un testa a testa con un altro giovane promettente, Lorenzo Fortunato (Hopplà Petroli). Terzo posto per Ettore Carlini (Life Team), vincitore la settimana scorsa alla Coppa Loro Ciuffenna, a 6″. Sempre in Toscana, ieri aveva trovato il successo, il secondo stagionale, il primo anno Paolo Baccio (Mastromarco), regolando un gruppo di 6 elementi: piazze d’onore per Antonio Zullo (Futura Team) e Gracjan Szelag (Altopack).

Infine, chiudiamo la carrellata nel pavese, col Gp Sannazzaro: una gara in circuito che si è concluso con un podio tutto straniero. A vincere è ancora un bielorusso, Uladizimir Harakhavik, che regala il primo successo stagionale alla Overall Cycling Team: piazzati Andrei Voicu (Palazzago) e Nikolai Shumov (General Store).

Archivio

La vignetta di Pellegrini