Luke Durbridge e Svein Tuft, qui ritratti nel 2013 © Twitter
Luke Durbridge e Svein Tuft, qui ritratti nel 2013 © Twitter

Duo Normand, vittoria alla coppia Orica. Nella prova amatoriale morto un britannico

A Marigny, nel Nord della Francia, si è disputato il classico Duo Normand, una prova contro il tempo a coppie, nata nel 1982 traendo ispirazione dal Trofeo Baracchi. A vincere la gara riservata agli élite sono stati Luke Durbridge e Svein Tuft: il duo della Orica-BikeExchange ha fatto registrare un parziale di 1h04’12” e ripetendo i successi del 2012 e del 2013. L’australiano e il canadese diventano così i plurititolati della manifestazione a parimerito con Chris Boardman e Thierry Marie, anch’essi a tre affermazioni ma non in coppia fra loro.

Sul podio sono saliti i danesi Lars Carstensen e Martin Toft Madsen (Team Almeborg-Bornholm) distanziati di 1’31” e il francesi Johan Le Bon e Marc Fournier (FDJ) a 1’47”. Completano la top 10 i britannico Jonathan Dibben e Scott Davies (Team Wiggins) a 1’47”, gli australiani Callum Scotson e Miles Scotson (Nazionale australiana) a 2’27”, i norvegesi detentori del titolo Truls Korsaeth e Reidar Borgersen (Team Joker) a 2’34”, i francesi Rémi Cavagna e Corentin Ermenault (Nazionale francese) a 2’43”, i francesi Anthony Delaplace e Arnaud Gérard (Fortuneo-Vital Concept) a 2’46”, i belgi Christophe Prémont e Elias Van Breussegem (Verandas Willems) a 3’55” e i belgi Sander Cordeel e Brecht Dhaene (Verandas Willems) a 4’12”.

La giornata è stata però funestata da un grave fatto di cronaca: nella mattinata, in occasione della prova riservata agli amatori, il sessantunenne britannico Ian Bashford è deceduto. Il londinese, che gareggiava con l’amico Peter Gray, è stato colpito da una vettura al seguito della corsa quando mancavano 200 metri al termine per cause ancora da chiarire. Lo sfortunato inglese è morto sul colpo mentre il compagno di squadra non è stato colpito dal veicolo. L’organizzazione aveva valutato di annullare la manifestazione ma i membri del medesimo club del defunto hanno chiesto di continuare la giornata di gara per onorare la memoria dell’amico scomparso.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile