Adriano Malori © Bettiniphoto
Adriano Malori © Bettiniphoto

Il bilancio della Milano-Torino: clavicole ko per Fernández e Malori, vertebra rotta per Bisolti

Oltre alla bella vittoria di Miguel Ángel López, l’edizione 2016 della Milano-Torino lascia in eredità tanti infortunati. In casa Movistar Team sono due i corridori ko: si tratta di Rubén Fernández, fratturatosi la clavicola destra, e Adriano Malori, fratturatosi la clavicola sinistra. Per il parmense è un altro duro colpo ma, nulla in confronto a quanto ha dovuto passare nei mesi scorsi.

Nell’Astana Pro Team è finito a terra Michele Scarponi: il marchigiano se l’è cavata con forti contusioni a spalla e ginocchio sinistri, escoriazioni diffuse su tutto il corpo ma, fortunatamente, nessuna frattura. Nulla di rotto neppure per Francesco Manuel Bongiorno: il calabrese della Bardiani CSF è stato suo malgrado protagonista di una bruttissima caduta in discesa. Fortunatamente solo tanto spavento per lo scalatore ventiseienne.

Diverso invece il destino per Alessandro Bisolti: il portacolori della Nippo-Vini Fantini, anch’egli finito a terra, ha trascorso la notte in osservazione presso l’Ospedale CTO di Torino. Al bresciano è stata riscontrata una frattura del corpo della prima vertebra lombare. In attesa della visita neuro-chirurgica odierna, si prospettano tempi di recupero quantificabili in tre mesi.

Archivio

La vignetta di Pellegrini