Nariyuki Masuda alle prese con le interviste di rito © Tour de Okinawa
Nariyuki Masuda alle prese con le interviste di rito © Tour de Okinawa

Nariyuki Masuda fa suo il Tour de Okinawa

A distanza di due anni Nariyuki Masuda torna a conquistare il Tour de Okinawa: il trentatreenne, visto in Europa con la maglia della Cannondale, ha vinto dopo un’azione solitaria la ventottesima edizione della prova conclusiva del calendario giapponese. Il portacolori dell’Utsunomiya Blitzen è stato accompagnato sul podio dall’australiano Jai Crawford (Kinan Cycling Team) e dall’altro nipponico Kohei Uchima (Bridgestone Anchor), staccati rispettivamente di 34″ e 43″.

Ben più distanti tutti gli altri, a partire dallo spagnolo Benjamin Prades (Team UKYO), quarto a 3’46”, che ha preceduto i giapponesi Ryo Minato (Shimano Racing Team), Takeaki Amezawa (Utsunomiya Blitzen) e Ryota Nishizono (Bridgestone Anchor). Completano la top 10 altrettanti padroni di casa: Hayato Yoshida (Matrix Powertag) è ottavo a 3’50”, Yusuke Hatanaka (Team UKYO) è nono a 5’36” e Shotaro Iribe (Shimano Racing Team) è decimo a 7’09”.

Archivio

La vignetta di Pellegrini