Tom Veelers © Team Giant-Alpecin
Tom Veelers © Team Giant-Alpecin

Problemi fisici costringono l’olandese Tom Veelers al ritiro

Nel 2016 non ha mai potuto attaccarsi un numero sulla schiena, dopo che già nel 2015 aveva dovuto fare i conti con un calendario più che dimezzato (una trentina i giorni di gara). I problemi alle cartilagini del ginocchio (operato in due occasioni) hanno quindi costretto Tom Veelers ad optare per il ritiro pur avendo ancora un contratto con il Team Giant-Alpecin (formazione di cui ha fatto parte sin dal 2008). In carriera ha conquistato una dozzina di vittorie, la più importante delle quali nel 2006 quando fece sua la Paris-Roubaix under 23.

In merito alla decisione il trentaduenne olandese, che rimarrà nel team tedesco con un ruolo ancora da definire, ha commentato: «Sono giunto alla conclusione di non voler più vivere nell’incertezza del ritorno o meno ad alto livello. L’ultimo anno è mezzo è stato veramente difficile e la comprensione di non poter più tornare quello di una volta ha accelerato il pensiero del ritiro. Se traccio un bilancio della carriera posso essere felice e orgoglioso. Con il team siamo cresciuti molto e come persona ho imparato delle importanti lezioni per la vita di tutti i giorni».

Archivio

La vignetta di Pellegrini