Matteo Tosatto vittorioso al Tour de France 2006 © Tim De Waele
Matteo Tosatto vittorioso al Tour de France 2006 © Tim De Waele

Matteo Tosatto dichiara: «Nessuna offerta seria, il ritiro è inevitabile»

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport il trevigiano Matteo Tosatto dà ormai per scontato il ritiro. Il quarantaduenne corridore, professionista dal 1997, pareva poter seguire Alberto Contador alla Trek-Segafredo ma tale ipotesi è naufragata ad ottobre, non lasciando eccessivo margine per imbastire altre trattative serie, con offerte effettivamente giunte ma non ritenute valide dall’esperto corridore.

La carriera del veneto, che ha vestito le maglie di MG, Ballan, Fassa Bortolo, Quick Step e Saxo-Tinkoff, è da record: trentaquattro i grandi giri disputati, ventotto dei quali portati a termine. Sette le vittorie, fra cui la tappa casalinga di Montebelluna al Giro d’Italia 2001 e quella di Mâcon al Tour de France 2006, sua ultima affermazione.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile