Un soddisfatto Nieuwenhuis alle interviste © UCI
Un soddisfatto Nieuwenhuis alle interviste © UCI

Mondiale CX Under 23: Nieuwenhuis alieno, sfuma la medaglia per Bertolini

Una gara under 23 emozionante e ricca di colpi di scena fa da anticipazione alla prova élite del Mondiale di Ciclocross che si disputerà alle ore 15 a Bieles, in Lussemburgo. Gara emozionante se si esclude la lotta per il successo, che non è stato mai in discussione. Joris Nieuwenhuis, vincitore della Coppa del Mondo di categoria, ha staccato tutti sin dal primo giro, schiantando il danese Simon Andreassen, unico che ha provato a stare al suo passo, regalando il secondo oro all’Olanda in questa edizione dei mondiali.

Le vere emozioni per il pubblico sono arrivate nella lotta per l’argento, che ha visto 7 atleti in lizza fino all’ultimo giro, su un percorso fangoso e traditore, reso ancor più difficile dal vento freddo. Il più bravo è stato lo spagnolo Felipe Orts, arrivato a 1’23” dall’olandese, che ha gestito le fatiche nelle fasi centrali ed ha aperto il gas negli ultimi 2 giri, saltando coloro che avevano guidato fino ad allora l’inseguimento a Nieuwenhuis: i belgi Thijs Aerts e Nicolas Cleppe ed il nostro Gioele Bertolini. Sembrava ormai fatta per l’argento per il valtellinese, ma una foratura alla ruota posteriore alla fine del quinto dei sette giri previsti lo ha costretto a rifare tutto da capo.

Il bronzo è andato ad un altro olandese, Sieben Wouters, che ha saltato i due belgi nel giro finale ed ha chiuso a 1’28”. Bertolini alla fine ha chiuso settimo a 2’02”.  Gli altri azzurri: Nadir Colledani 20esimo a 4’21”, Antonio Folcarelli 24esimo a 5’17”, Michele Bassani 30esimo a 5’52”, Jakob Dorigoni fuori dai giochi sin dal primo giro per un incidente meccanico causato da una caduta in discesa.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile