Da sinistra: Marco Benedetti (consigliere nazionale FIAB), il senatore Michelino Davico ed il presidente federale Renato Di Rocco © Riccardo Scanferla
Da sinistra: Marco Benedetti (consigliere nazionale FIAB), il senatore Michelino Davico ed il presidente federale Renato Di Rocco © Riccardo Scanferla

Presentato a Roma il disegno di legge “salvaciclisti”

Con una conferenza stampa a Palazzo Montecitorio a Roma è stato presentato ieri il disegno di legge “salvaciclisti” con cui si propone la modifica dell’articolo 148 del Codice della Strada. L’articolo in questione riguarda le norme di comportamento in materia di sorpasso e la proposta lanciata da 64 senatori, guidati dal gran appassionato di ciclismo Michelino Davico, è quella di fissare a 1.5 metri la distanza laterale in caso di sorpasso di un ciclista, uniformandosi a quanto succede già in altri paesi europei.

«I numeri degli incidenti che coinvolgono i ciclisti sono agghiaccianti. Nel 2015 sono morti 252 ciclisti e oltre 16.000 sono stati i feriti. Questa proposta di legge è un punto di partenza per una tutela più compiuta di quanti utilizzano la bicicletta: non si tratta solo di una legge a tutela dei ciclisti agonisti ma, anche e soprattutto, in favore degli utenti che usano questo mezzo per i propri spostamenti quotidiani e che sono i più vulnerabili» ha dichiarato il senatore Davico. Il prossimo passo per la legge salvaciclisti sarà quello di far convergere l’impegno di tutte le parti sulla più rapida calendarizzazione della proposta in Commissione Trasporti e Lavori Pubblici del Senato.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile