Vincenzo Nibali vince il Tour of Croatia © Bettiniphoto
Vincenzo Nibali vince il Tour of Croatia © Bettiniphoto

Nibali, la vittoria più triste

Vincenzo conquista il Tour of Croatia dedicando il successo all’amico Scarponi. Grande affermazione di Modolo nell’ultima tappa

La dedica è finalmente completa: Vincenzo Nibali vince la classifica generale del Tour of Croatia 2017 e Sacha Modolo si porta a casa l’ultima tappa di Zagabria. L’Italia rende quindi il giusto omaggio a Michele Scarponi, scomparso tragicamente in un incidente stradale nella giornata di ieri.

Proprio Vincenzo Nibali riesce ad onorare al meglio la scomparsa dell’amico e fido scudiero Scarponi, figura chiave per le vittorie del siciliano al Tour de France 2014 e soprattutto al Giro d’Italia 2016.

Queste le parole dello Squalo dello Stretto a fine corsa: «Questi due giorni sono stati difficili. Tutti possono capire il perchè. Ieri ho corso con la tristezza nel cuore, però la mia condizione era buona. Oggi volevo vincere l’abbuono e lo sprint finale sul pavè non era semplice. Questa vittoria è per Michele Scarponi, per un grande amico, che per me è stato come un fratello».

Nibali prende l’abbuono e passa in testa alla classifica
L’ultima tappa del Tour of Croatia 2017, la Samobor – Zagabria di 145 km, con finale su un breve strappo in pavè (da ripetere 3 volte) ha preso il via alle 12:10.

Dopo 20 chilometri il gruppo è ancora compatto ed è in prossimità dello sprint intermedio: un grintoso Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) riesce a mettere la ruota davanti a Nicola Ruffoni (per questione di millimetri) e Dylan Page. Grazie ai 3” di abbuono il siciliano diventa leader virtuale della classifica con un solo secondo di vantaggio su Jaime Rosón (Caja Rural-Seguros RGA).

15 uomini in fuga, ci sono Coledan e Samoilau
Verso il chilometro 30 di gara prende forma la fuga di giornata, ed è una fuga piuttosto numerosa: davanti ci sono 15 uomini, tra loro spiccano i nomi di Marco Coledan (Trek-Segafredo) e Branislau Samoilau (CCC Sprandi Polkowice). Quest’ultimo è il meglio piazzato in classifica e per alcuni istanti di gara sfiora la leadership virtuale, quando il vantaggio della fuga supera i 2 minuti.

La Nippo e la Bardiani sono le squadre più attive in testa al gruppo e il vantaggio inizia lentamente a calare: a 35 km dal traguardo il distacco è di 1’ 30”.

Poco prima dell’entrata nel circuito finale la fuga si spezza e davanti rimangono in 5: Marco Coledan (Trek-Segafredo), Dmitriy Gruzdev (Astana Pro Team), Evgeny Shalunov (Gazprom-RusVelo), Guillaume Boivin (Israel Cycling Team) e Dylan Page (Caja Rural-Seguros RGA).

Coledan indiavolato, Modolo domina al traguardo, a Nibali la generale
Coledan non si vuole arrendere all’inesorabile rimonta del gruppo e continua a scattare; quando il plotone è ormai vicino, Eduard Grosu (Nippo-Vini Fantini) scatta e raggiunge Coledan in testa: i due vanno di comune accordo ma vengono ripresi a circa 600 metri dal traguardo, proprio all’inizio del tratto in pavè.

Nello stesso istante del ricongiungimento scatta Jan Polanc (UAE Team Emirates) che guadagna 50 metri di vantaggio; Polanc sembra arrancare un po’ e dal gruppo evade il compagno Sacha Modolo, che con una poderosa azione salta Polanc e arriva a braccia alzate sul traguardo di Zagabria. A 2”, lo stesso Polanc, Boy Van Poppel (Trek-Segafredo) e Vincenzo Nibali, che ottiene quindi la vittoria in classifica generale. Completano la top-5, a 6 “ Marco Canola (Nippo-Vini Fantini) e Felix Grossschartner (CCC Sprandi Polkowice). Jaime Rosón conclude in undicesima posizione a 9”.

Vincenzo Nibali conquista dunque il Tour of Croatia 2017 con 8” su Rosón e 23” su Jan Hirt (CCC Sprandi Polkowice). Lo spagnolo Rosón si deve accontentare della classifica GPM mentre la classifica a punti va all’italiano Nicola Ruffoni (Bardiani CSF), vincitore di 2 tappe in questa edizione.

 

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile