- Cicloweb - http://www.cicloweb.it -

Inarrestabile Mikel Landa: sua la prima tappa della Vuelta a Burgos

Un Tour de France concluso al quarto posto dopo essere stato al servizio di Christopher Froome. Una Clásica San Sebastián corsa alla grandissima e terminata in quinta posizione. E finalmente oggi Mikel Landa ha potuto sorridere; il basco ha fatto sua la prima frazione della Vuelta a Burgos. Si attendevano i finisseur, invece in cima all’Alto de Castillo, un gran premio della montagna di terza categoria già affrontato 10 km prima della conclusione, che presentava anche un breve tratto in pavè ha vinto il corridore del Team Sky.

Per il ventisettenne basco, che è il grande favorito per la vittoria finale, si tratta della sua seconda affermazione stagionale dopo la tappa di Piancavallo al Giro d’Italia. Il portacolori del team Sky si è avvantaggiato nel finale insieme a Sergei Chernetski (Astana Pro Team), Matteo Trentin (Quick Step-Floors) e Lasse Norman Hansen (Aqua Blue Sport).

L’azzurro nell’ultimo km ha pagato dazio e non ha potuto lottare per la vittoria. Landa invece nella sfida finale è riuscito ad avere la meglio per 2″ sul russo dell’Astana. In terza posizione a 3″ dal vincitore è giunto Julian Alaphilippe (Quick Step-Floors), autore di una grande rimonta nei metri conclusivi. Il migliore degli italiani è stato Mauro Finetto (Delko Marseille Provence KTM), arrivato in decima posizione a 7″ dal vincitore.

Data l’assenza di abbuoni, la classifica generale rispecchia l’ordine d’arrivo odierno con Mikel Landa (Team Sky) in maglia viola con 2″ di vantaggio su Sergei Chernetski (Astana Pro Team) e 3″ su Julian Alaphilippe (Quick Step-Floors) .

Domani è in programma la Oña-Belorado di 153 km. In una tappa che prevede un solo gran premio della montagna, l’Alto del Portillo del Busto di seconda categoria a soli 25 km dopo il via, è assai probabile assistere ad un arrivo allo sprint.