L'interno di un laboratorio antidoping © AFP
L'interno di un laboratorio antidoping © AFP

La WADA sospende il laboratorio antidoping francese di Châtenay-Malabry

Nelle scorse settimane Parigi si è vista assegnare dal CIO l’organizzazione dei Giochi Olimpici estivi 2024. In questi giorni, però, il mondo sportivo francese è alle prese con una notizia decisamente meno edificante ma alquanto importante. La WADA, associazione mondiale antidoping, ha sospeso l’accreditamento del laboratorio di Châtenay-Malabry. Quello, per intenderci, responsabile dei controlli antidoping del Tour de France (e di tutte le altre prove sul territorio nazionale).

La ragione risiede nelle mancanze riscontrate da parte degli ispettori nel mese di maggio 2017. La decisione di sospensione provvisoria non incide sui controlli effettuati. Nel periodo senza accreditamento le operazioni contro il doping proseguiranno mentre le analisi dei campioni raccolti saranno effettuate da altri centri all’estero che non presentano irregolarità.

Tags

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile