L'arrivo della terza tappa del Tour of Banyuwangi Ijen © Twitter
L'arrivo della terza tappa del Tour of Banyuwangi Ijen © Twitter

Al Banyuwangi Ijen vittoria iraniana. Rebellin quarto e leader a una tappa dalla fine

La terza tappa del Tour de Banyuwangi Ijen si è disputata sulla distanza di 116.3 km fra Muncar e Paltuding Ijen. L’insidioso arrivo in salita ha premiato l’iraniano Amir Kolahdozhagh. Il ventiquattrenne del Pishgaman Cycling Team è riuscito ad involarsi, arrivando sul traguardo con un margine di sicurezza.

Alle sue spalle, a 51″, il compagno di squadra Hossaini Reza e l’esperto colombiano Victor Niño (Team Sapura Cycling). In tema di esperienza, Davide Rebellin (Kuwait-Cartucho.es) è giunto quarto assieme al francese Loïc Desriac (Bikelife Dong Nai). Ritardo di 1’28” per l’australiano Jai Crawford (Kinan Cycling Team), di 2’29” per il colombiano Jahir Pérez (Team Sapura Cycling) e di 2’39” per l’australiano Drew Morey (Terengganu Cycling Team).

Con questo risultato Rebellin continua a vestire la maglia di capoclassifca. Il primo inseguitore è ora Kolahdozhagh, distante 46″, mentre Niño è a 1’43”, Desriac a 1’55” e Reza a 2′. Domani l’ultima sfida di 98.1 km tra Tegalsari e Banyuwangi con probabile arrivo allo sprint.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile