Un fotogramma della furia di Wang Xin
Un fotogramma della furia di Wang Xin

Pugno duro dopo la rissa di Hainan: corridore squalificato, squadra smantellata

La Federazione Ciclistica Cinese (CCA) ha deciso di utilizzare il pugno duro ai danni del corridore Xin Wang e della sua squadra Keyi-Look Cycling Team in seguito all’aggressione (VIDEO) nei confronti dello staff della Nazionale Svizzera durante il Tour of Hainan. In un primo momento era arrivata l’esclusione immediata dalla corsa, ora la CCA ha annunciato sanzioni più pesanti che coinvolgono il corridore, lo staff e tutta la struttura della squadra.

Xin Wang, il corridore protagonista dell’aggressione, è stato squalificato da ogni competizione per sei mesi fino al 4 maggio 2018 e per i prossimi due anni (2018-2019) non potrà essere tesserato per squadre professionistiche. Vengono banditi per un anno da tutte le formazioni professionistiche anche il team manager Han Feng (responsabilità oggettiva), il medico di squadra Zhang Ya ed il massaggiatore Fan Yunlong (coinvolti nell’aggressione).

La Keyi-Look Cycling Team invece è stata squalificata fino al termine dell’anno 2017 ma, soprattutto, la federciclismo cinese ne ha proibito la registrazione ufficiale, sotto qualsiasi forma, anche per tutta la stagione 2018: questo significa che corridori e personale che non sono stati coinvolti nell’incidente di Hainan dovranno cercarsi una nuova sistemazione per proseguire l’attività.

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile