Per Mathieu Van der Poel a Essen ennesimo arrivo in solitaria © Beobank-Corendon - Photopress.be
Per Mathieu Van der Poel a Essen ennesimo arrivo in solitaria © Beobank-Corendon - Photopress.be

Van der Poel senza pause (al contrario di WVA): vince a Essen e allunga nel DVV Trofee

Mathieu Van der Poel ha vinto un altro cross, si è imposto a Essen nella quarta tappa del DVV Trofee 2017-2018, ma stavolta non ha dovuto piegare il solito rivale, ovvero Wout Van Aert: il Rollingstone di Herentals è infatti fermo ai box per la seconda delle pause stagionali pianificate nel momento in cui ha deciso di presentarsi – competitivo – alle classiche su strada in primavera. Aveva saltato l’Europeo all’inizio di novembre, è fermo ora all’inizio di dicembre, e osserverà un altro stop all’inizio di gennaio, prima del campionato nazionale.

Van der Poel non ha avuto comunque vita eccessivamente facile, perché – dopo un avvio in cui si è visto un buon Tom Meeusen, e dopo il bonus conquistato dallo stesso Mathieu su Toon Aerts – Laurens Sweeck si è inventato una prestazione di notevole rilievo, restando col Campione Europeo in carica per metà gara, e cedendo solo nel corso del quinto dei nove giri totali. Da lì in poi, il belga non ha tirato i remi in barca, restando comunque a vista del battistrada fino alla penultima tornata, quando MVDP ha innestato un’altra marcia e ha scavato un po’ di margine rispetto all’inseguitore.

All’arrivo Mathieu ha preceduto di 23″ Sweeck (che ha pure abbastanza esultato, conscio della bella gara disputata), e a 42″ è arrivato Toon Aerts, che solo nel finale ha trovato l’ispirazione per staccare il suo compagno di squadra Corné Van Kessel, quarto a 49″; con una buona rimonta, Lars Van der Haar si è inserito in quinta posizione a 1’04”; sesto posto per Michael Vanthourenhout a 1’05”, settimo per Jens Adams a 1’13”, e poi troviamo a 1’28” Tom Meeusen, a 1’37” Tim Merlier e a 2’04” Jim Aernouts, il quale ha lasciato fuori dalla top ten Kevin Pauwels (11esimo a 2’07”).

La classifica del DVV Trofee assume i connotati di un altro dominio per Mathieu Van der Poel, il quale guida con 3’03” su Van der Haar, 3’15” su Aerts, 4’31” su Vanthourenhout, 5’19” su Van Kessel, 5’28” su Pauwels, 5’40” su Adams, 7’02” su Sweeck, 7’33” su Van Aert (che non gareggiando s’è preso un distacco di 5′ più i 15″ di abbuono di Mathieu, ed è sceso dalla seconda alla nona posizione), 8’56” su Meeusen.

Prossima tappa del DVV Trofee in programma tra sette giorni, sabato 16 ad Anversa con il Soudal Scheldecross.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile Versione stampabile