Il logo dell'Emakumeen Bira
Il logo dell'Emakumeen Bira

Emakumeen Bira, 20 squadre al via: clamorosa esclusione per i team baschi

Il tema delle Wild Card e degli inviti alle corse crea spesso e volentieri discussioni e polemiche perché non è mai facile accontentare tutte le parti in causa. Incredibile, però, è quanto successo nel Paesi Baschi con l’Emakumeen Bira, tradizionale gara a tappe femminile che per la sua 31esima edizione, la prima come prova del calendario del Women’s World Tour ha deciso di escludere proprio le due squadre basche, la Bikzaia Durango-Euskadi Murias (dove militato anche le italiane Arzuffi e Stricker) e la Sopela Women’s Team. La notizia è ancora più clamorosa se si pensa che in totale sono solo tre le squadre spagnole registrate all’UCI e solo la Movistar è stata invitata all’Emakumeen Bira nonostante non ci siano regolamenti che impedissero la partecipazione delle altre due formazioni locali e non si sia neanche arrivati al numero massimo di team al via.

Tra le 20 squadre che il prossimo 19 maggio saranno al via della corsa da Legazpi ben sei sono italiane: si tratta di Alé-Cipollini, Astana Women’s Team, Valcar-PBM, BePink, Aromitalia-Vaiano e Servetto-Stradalli. A completare il campo partenti ci sono Boels-Dolmans, Mitchelton-Scott, Canyon-Sram, Wiggle-High5, Waowdeals Pro Cycling Team, Cylance Pro Cycling, FDJ-Nouvelle Aquitaine, BTC City Ljubljana, Team Virtu Cycling, Lotto Soudal Ladies, Parkhotel Valkenburg, WNT-Rotor, Cogeas e la già citata Movistar.

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile