Lance Armstrong © Facebook
Lance Armstrong © Facebook

Lance Armstrong patteggia nel processo per falso: pagherà 5 milioni al governo USA

Non ci sarà un processo per false affermazioni nei confronti di Lance Armstrong in seguito alla sua ammissione di uso di prodotti dopanti nel corso della sua carriera: la causa avrebbe dovuto arrivare in tribunale il prossimo 7 maggio con US Postal Service e Floyd Landis che chiedevano all’ex vincitore del Tour de France circa 100 milioni di dollari di danni, ma le parti hanno raggiunto un accordo.

Lance Armstrong pagherà 5 milioni di dollari di danni a cui si aggiungerà un altro quantitativo importante (attorno al milione e mezzo) come risarcimento per le spese legale di Floyd Landis. «Sono lieto di aver risolto la vicenda e di poter andare avanti nella mia vita» ha dichiarato Lance Armstrong in un comunicato, «non vedo l’ora di dedicare tutto me stesso alle cose più importanti che ho nella vita, i miei cinque bambini, mia moglie, il mio podcast, alcuni eccitanti progetti di film, il mio lavoro come sopravvissuto al cancro e la mia passione per gli sport e la competizione».

Visita lo store di Cicloweb!

Dal nostro Store

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile