Elia Viviani al termine della Dwars door het Hageland © Napoleon Games Cycling Cup
Elia Viviani al termine della Dwars door het Hageland © Napoleon Games Cycling Cup

Ranking UCI, Viviani si avvicina al secondo posto di Sagan

In una settimana ricca di gare (dodici le prove terminate entro domenica), il ranking UCI individuale non conosce modifiche nelle posizioni del podio. Continua a comandare con assoluta tranquillità Christopher Froome: il britannico del Team Sky mantiene intatti i 4633.43 punti. E il suo margine sul primo inseguitore aumenta ancora.

Peter Sagan, infatti, non ha ripetuto i risultati ottenuti nell’edizione 2017 del Tour de Suisse. Il campione del mondo, un anno fa, vinse in due tappe piazzandosi secondo in un’altra; nel 2018 lo slovacco si è dovuto “accontentare” di un primo e di un terzo posto. Il ventottenne della Bora Hansgrohe è sceso così a 3678 punti.

Chi invece prosegue la sua crescita è Elia Viviani. Il secondo posto di venerdì alla Dwars door het Hageland, in un percorso per altro tutt’altro che banale, fa salire il veronese a quota 3402 punti. Lo sprinter della Quick Step Floors sarà in gara da mercoledì alla Adriatica Ionica Race in cui potrà far bene.

Rimangono nelle loro posizioni, pur con leggeri scostamenti, i tre seguenti atleti: il norvegese Alexander Kristoff (UAE Team Emirates) è quarto con 2816 punti, l’australiano Michael Matthews (Team Sunweb) è quinto con 2490 e il belga Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) è sesto con 2488.9 punti.

Risale di tre posizioni, grazie al successo alla Route d’Occitanie, Alejandro Valverde: lo spagnolo del Movistar Team è settimo con 2471 punti. Cedono ciascuno un posto il belga Tim Wellens (Lotto Soudal) ottavo con 2466 punti, l’italiano Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) nono con 2453 punti e il francese Romain Bardet (AG2R La Mondiale) decimo con 2343 punti.

Il bel rendimento al Tour de Suisse hanno permesso a Diego Ulissi (UAE Team Emirates) di guadagnare un posto: il toscano, vincitore di una tappa e nono in classifica generale, è ora dodicesimo con 2149 punti, a una sola lunghezza di distanza da Julian Alaphilippe (Quick Step Floors).

Procede sempre spedita la marcia dell’Italia in vetta nella classifica per nazioni: gli azzurri perdono qualche punto ma il margine sulle rivali è sempre enorme. 15279.8 i punti per il Belpaese, con il Belgio in seconda posizione con 13820.26 punti. E la leadership rimarrà tranquillamente in mano italiana almeno fino a fine luglio se non, molto probabilmente, anche oltre.

Restano sale nelle loro posizioni anche la Francia, terza con 11999 punti, i Paesi Bassi, quarti con 10957.14, e la Gran Bretagna, quinta con 10654.74. Cambio invece al sesto posto: la Colombia, grazie alle belle prestazioni di Quintana in Svizzera e di Urán in Slovenia, scavalca di poco la Spagna. 9625 i punti dei sudamericani, 9614 quelli degli iberici.

Visita lo store di Cicloweb!

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile