Foto di gruppo per il Cycling Team Friuli © Riccardo Scanferla
Foto di gruppo per il Cycling Team Friuli © Riccardo Scanferla

Il Cycling Team Friuli pronta al salto di categoria: per il 2019 si punta alla licenza Continental

Il 2019 si appresta a diventare, finalmente viene da dire, l’anno in cui le formazioni dilettantistiche e under 23 italiane decidono di effettuare, anche in ragione di una normativa federale a loro favorevole, il salto a livello internazionale, chiedendo una licenza Continental. Dopo Team Beltrami e Team Colpack, oggi è stato il turno di una storica e valida compagine del panorama tricolore.

Ad aggiungersi alla lista è il Cycling Team Friuli. La formazione diretta da Eros Biasotto e Renzo Boscolo vanta, a differenza della stragrande maggioranza delle altre squadre dilettantistiche italiane, una consolidata esperienza a livello internazionale: basti pensare che quest’anno hanno già gareggiato in Slovenia (GP Izola, GP Adria Mobil e GP Kranj), Ungheria (GP Gemenc), Polonia (Carpathian Race) e Romania (Tour of Bihor), permettendo ai propri atleti di maturare esperienze importanti nelle corse a tappe.

La decisione definitiva verrà presa nelle prossime settimane, ovviamente a seconda del budget a disposizione della dirigenza. Tuttavia tutto fa propendere per un buon esito della vicenda.

Visita lo store di Cicloweb!

Ciclismo in Tv

Non ci sono eventi imminenti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile