Foto di gruppo per il Cycling Team Friuli © Riccardo Scanferla
Foto di gruppo per il Cycling Team Friuli © Riccardo Scanferla

Il Cycling Team Friuli pronta al salto di categoria: per il 2019 si punta alla licenza Continental

Il 2019 si appresta a diventare, finalmente viene da dire, l’anno in cui le formazioni dilettantistiche e under 23 italiane decidono di effettuare, anche in ragione di una normativa federale a loro favorevole, il salto a livello internazionale, chiedendo una licenza Continental. Dopo Team Beltrami e Team Colpack, oggi è stato il turno di una storica e valida compagine del panorama tricolore.

Ad aggiungersi alla lista è il Cycling Team Friuli. La formazione diretta da Eros Biasotto e Renzo Boscolo vanta, a differenza della stragrande maggioranza delle altre squadre dilettantistiche italiane, una consolidata esperienza a livello internazionale: basti pensare che quest’anno hanno già gareggiato in Slovenia (GP Izola, GP Adria Mobil e GP Kranj), Ungheria (GP Gemenc), Polonia (Carpathian Race) e Romania (Tour of Bihor), permettendo ai propri atleti di maturare esperienze importanti nelle corse a tappe.

La decisione definitiva verrà presa nelle prossime settimane, ovviamente a seconda del budget a disposizione della dirigenza. Tuttavia tutto fa propendere per un buon esito della vicenda.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile