La Rostese Rodman si difende e risponde a Elisa Longo Borghini

In riferimento alle dichiarazioni dell’atleta Elisa Longo Borghini – apparse anche su alcune importanti testate giornalistiche nazionali – inerenti il livello di organizzazione dei Campionati Italiani a cronometro svolti giovedì 4 ottobre a Cavour, la Rostese Rodman precisa che tutto il percorso è stato tracciato con sei giorni di anticipo, motivo per cui diverse squadre erano presenti sul circuito di gara già a partire da mercoledì. Durante la riunione tecnica del mattino, inoltre, sono state precisate le modalità di gestione della competizione, con particolare attenzione all’ultimo chilometro e al punto di deviazione di scorte tecniche e vetture al seguito degli atleti.

La Rostese evidenzia infine come nella competizione maschile, disputata sullo stesso tracciato di quella femminile, non si sono verificati imprevisti di alcun genere. Al termine della gara diverse squadre di World Tour hanno espresso molteplici complimenti nei confronti della Rostese Rodman, sottolineando la professionalità e l’ottimo livello dell’apparato organizzativo. La società ritiene pertanto di non avere responsabilità sull’errore dell’atleta Elisa Longo Borghini.

Massimo Benotto – Presidente Rostese Rodman

(comunicato stampa)

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile