Il quartetto azzurro in azione © UCI
Il quartetto azzurro in azione © UCI

CdM Pista a Hong Kong, partono forte i due quartetti azzurri

La sesta ed ultima tappa della Coppa del Mondo su Pista 2018/2019 è iniziata oggi ad Hong Kong con le sole batterie di qualificazione dell’Inseguimento a Squadre con l’Italia subito grande protagonista: entrambi i quartetti hanno infatti realizzato il miglior tempo e domani scenderanno in pista da favoriti per cercare la vittoria.

A dire il vero per le donne un’ottima notizia è arrivata ancora prima di scendere in pista: l’assenza della Gran Bretagna a questa tappa asiatica, ha regalato alle nostre il successo matematico nella Coppa del Mondo di specialità. In gara c’erano Martina Alzini, Marta Cavalli, Letizia Paternoster ed Elisa Balsamo, che fortunatamente non aveva riportato fratture nella caduta in Nuova Zelanda e ha recuperato velocemente dalle contusioni patite: 4’21″339 il tempo delle nostre che hanno battuto la Germania di due secondi e mezzo e di quasi quattro secondi la Nuova Zelanda.

Tra gli uomini invece a rappresentare l’Italia c’erano Liam Bertazzo, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Michele Scartezzini che sono andati in crescendo stoppando il tempo a 3’57″660: secondo posto per gli Stati Uniti e terzo per la Francia, le uniche nazioni a scendere sotto il muro dei quattro minuti. Anche la squadra maschile vede quindi la possibilità di conquistare il successo assoluto nella Coppa del Mondo di Inseguimento a Squadre sfruttando le assenze: l’accesso tra le prime otto rende i giochi praticamente fatti.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile