Julian Alaphilippe impegnato a cronometro © Sigfrid Eggers
Julian Alaphilippe impegnato a cronometro © Sigfrid Eggers

Vuelta a San Juan, Alaphilippe si prende anche la crono. 2° un gran Conti, 3° super Evenepoel

29 gennaio 2019, una data che avrebbe potuto essere ricordata nel futuro. Oggi, in un caloroso pomeriggio argentino, Remco Evenepoel, al suo terzo giorno di corsa tra i professionisti, ha sfiorato il primo successo della sua breve carriera. Il fenomeno belga è infatti stato tra i migliori nella terza tappa della Vuelta a San Juan, la cronometro individuale di 12 km a Pocito.

Nel veloce tracciato sanjuanino il diciottenne ha impiegato 13’53” per completare la prova, risultando il migliore nella prima metà con ben 10″ sul secondo. Ma il classe 2000 ha trovato qualcuno che ha saputo precederlo nel prosieguo; a vincere la gara è stato, infatti, Julian Alaphilippe. Dopo l’affermazione di ieri a Punta Negra, il francese si è oggi ripetuto con una eccellente prova nella seconda metà, esibendosi in 13’41”.

Seconda posizione a 12″ per un eccellente Valerio Conti: il laziale della UAE Team Emirates ha preceduto di 8 decimi il già citato Evenepoel. Per il venticinquenne romano un ottimo avvio di stagione come, del resto, i vari compagni della squadra nelle gare fra Australia e Argentina.

Il quarto posto a 16″ è andato all’austriaco Felix Grossschartner (Bora Hansgrohe), quindi a seguire si sono piazzati il colombiano Winner Anacona (Movistar Team) a 16″, il colombiano Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) a 21″, lo slovacco Peter Sagan (Bora Hansgrohe) a 26″, lo svizzero Tom Bohli (UAE Team Emirates) a 28″, l’argentino Laureano Rosas (Asociación Civil Mardan) a 30″ e lo spagnolo Óscar Sevilla (Medellin) a 31″.

La nuova classifica vede Alaphilippe indossare la maglia di leader con 18″ su Gaviria, 22″ su Conti e Evenepoel. Domani frazione insidiosa da San José de Jáchal a Villa San Agustín: la salita posta poco dopo la metà dei 185.8 km in programma interrompe una tappa altrimenti per velocisti puri. Probabile che si assisterà ad una nuova volata a ranghi compatti, ma non è affatto da escludere un esito differente.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile