Colombia 2.1 2019

  • L’anno scorso il nuovo grande evento del ciclismo colombiana aveva debuttato sotto la denominazione di Colombia Oro y Paz, quest’anno invece ritorna con il nome di Colombia 2.1 che sottolinea l’orgoglio per la categoria che l’UCI ha riconosciuto alla corsa. Per precisa volontà degli organizzatori, questa è una gara a tappe itinerante che di anno in anno si sposterà tra i vari dipartimenti della Colombia, in modo da contenere i trasferimenti nelle singole edizioni (che a inizio stagione non è mai un male) e per dare a tutti i tifosi locali la possibilità di vedere dal vivo i propri beniamini: in questo 2019 sarà la regione di Antioquia e la sua capitale Medellín ad essere protagoniste.

    Se si guarda al percorso del 2018, quest’anno notiamo qualche novità, ad iniziare dalla cronometro a squadre d’apertura che indirizzerà subito la gara a favore dei grandi squadroni del World Tour: la lunghezza è di solo 14 chilometri, ma le squadre più organizzate potranno scavare un buon margine di vantaggio, anche se non è da escludere qualche sorpresa da parte degli agguerritissimi team locali. Per il resto, la seconda e la quarta tappa saranno volate praticamente scontate, un po’ meno la terza con l’Alto El Nano (3.5 km al 5.5% medio) da ripetere quattro volte, l’ultima a meno di 20 chilometri dal traguardo.

    Gli scalatori avranno a disposizione la quinta e la sesta frazione per provare a fare la differenza. La penultima tappa di questo Colombia 2.1 sarà caratterizzata dalla salita dell’Alto La Unión nel finale: si tratta di uscesa lunga 7.4 chilometri con una pendenza media del 5%, non durissima ma a inizio stagione può comunque far fare e soprattutto il gran premio della montagna sarà ad appena quattro chilometri dall’arrivo. La tappa regina sarà però l’ultima con arrivo in salita sull’Alto Palmas, 15.5 chilometri al 6.3% medio (ma nella seconda metà non si scende mai sotto al 7%) che potranno forse ribaltare ogni distacco creato dalla cronosquadre iniziale.

    Per quanto riguarda i favoriti per la vittoria finale, i fari sono puntati ovviamente sui corridori di casa che saranno sicuramente molto determinati a far bene: non è un caso se nella prima edizione abbiamo avuto sei colombiani nelle prime sei posizioni della generale finale, ben sedici nei primi 20. In prima fila c’è ovviamente la corazzata del Team Sky con il vincitore uscente Egan Bernal, con il neoacquisto Ivan Sosa e con la stella della corsa Chris Froome che apre qui il suo 2019 e che è arrivato presto in Colombia per allernarsi e ambientarsi al meglio: con un trio del genere, lo squadrone britannico sembra difficilmente battibile.

    Ci proverà la Movistar con Nairo Quintana, con l’altro colombiano Winner Anacona reduce dalla vittoria alla Vuelta a San Juan e con lo spagnolo Marc Soler, ma attenzione anche alla EF Education First di Rigoberto Urán e Felipe Martínez, all’Astana di Miguel Ángel López, alla UAE Team Emirates di Sergio Henao e magari anche alla Deceuninck-QuickStep che schiera il francese Julian Alaphilippe, unico a spezzare il dominio dei padroni di casa l’anno scorso vincendo una tappa e finendo settimo in classifica. Tra gli outsider, occhio a Miguel Florez (Androni), Dayer Quintana (Neri) e Alejandro Osorio (Nippo).

    Se si guarda invece alle tante squadre locali, si trovano altri nomi molto interessanti. Motivatissimo sarà il team Medellín che proverà a fare il colpaccio con il 42enne Óscar Sevilla, recentemente terzo a San Juan, ma attenzione anche alla Bicicletas Strongman di Aristobulo Cala e del neocampione nazionale Oscar Quiroz. Al via anche tante vecchie conoscenze del ciclismo europeo come José Serpa, Luis Felipe Laverde, Fabio Duarte, Miguel Ángel Rubiano e Rodolfo Torres.

    Sono colombiani anche i velocisti più attesi. Da una parte ci sarà Fernando Gaviria, tre vittorie qui nel 2018, con la UAE Team Emirates che gli metterà a disposizione il connazionale Juan Sebastian Molano; dall’altra parte ci sarà la Deceuninck-QuickStep che schiera Alvaro Hodeg con un apripista forte ed esperto come l’argentino Maxi Richeze. Dietro ai due padroni di casa però, sono pronti a sgomitarsi diversi corridori italiani: al via ci saranno infatti tutte e quattro le Professional italiane più una giovane selezione nazionale, in volata proveranno a farsi spazio Matteo Pelucchi e Marco Benfatti per l’Androni-Sidermec, Andrea Guardini per la Bardiani-CSF, Luca Pacioni per la Neri-Selle Italia-KTM, Imerio Cima per la Nippo-Vini Fantini-Faizanè e Attilio Viviani per la squadra in maglia azzurra.

  • Team Sky
    1 BERNAL Egan
    2 CASTROVIEJO Jonathan
    3 FROOME Chris
    4 HENAO Sebastián
    5 NARVÁEZ Jhonatan
    6 SOSA Iván Ramiro
    Movistar Team
    11 ANACONA Winner
    12 ARCAS Jorge
    13 CARAPAZ Richard
    14 QUINTANA Nairo
    15 SEPÚLVEDA Eduardo
    16 SOLER Marc
    EF Education First
    21 BROWN Nathan
    22 CRADDOCK Lawson
    23 PHINNEY Taylor
    24 HOWES Alex
    25 MARTÍNEZ Daniel Felipe
    26 URÁN Rigoberto
    Deceuninck - QuickStep
    31 ALAPHILIPPE Julian
    32 HODEG Álvaro José
    33 JUNGELS Bob
    34 KEISSE Iljo
    35 RICHEZE Maximiliano
    36 VAKOČ Petr
    Astana Pro Team
    41 LÓPEZ Miguel Ángel
    42 BOHÓRQUEZ Hernando
    43 CONTRERAS Rodrigo
    44 HIRT Jan
    45 STALNOV Nikita
    46 VILLELLA Davide
    UAE Team Emirates
    51 BOHLI Tom
    52 GAVIRIA Fernando
    53 HENAO Sergio
    54 MOLANO Juan Sebastián
    55 MUÑOZ Cristian Camilo
    56 TROIA Oliviero
    Androni - Sidermec
    61 PELUCCHI Matteo
    62 BENFATTO Marco
    63 FLÓREZ Miguel Eduardo
    64 CARDONA Julián
    65 MUÑOZ Daniel
    66 RIVERA Kevin
    Bardiani - CSF
    71 BARBIN Enrico
    72 BRESCIANI Michael
    73 GUARDINI Andrea
    74 MAESTRI Mirco
    75 MARONESE Marco
    76 SIMION Paolo
    Hagens Berman Axeon
    81 ALMEIDA João
    82 ANDERSON Edward
    83 BROWN Jonny
    84 DAVIS Cole
    85 QUINN Sean
    86 VACEK Karel
    Israel Cycling Academy
    91 ÁVILA Edwin
    92 BADILATTI Matteo
    93 CARISEY Clément
    94 GOLDSTEIN Roy
    95 RÄIM Mihkel
    96 TUREK Daniel
    Neri - Selle Italia - KTM
    101 QUINTANA Dayer
    102 BERTAZZO Liam
    103 SCHÖNBERGER Sebastian
    104 VAN EMPEL Etienne
    105 PACIONI Luca
    106 FORTUNATO Lorenzo
    Nippo - Vini Fantini - Faizanè
    111 ACOSTA Ruben Dario
    112 ITO Masakazu
    113 CIMA Imerio
    114 NAKANE Hideto
    115 OSORIO Alejandro
    116 SANTAROMITA Ivan
    Manzana Postobón
    121 GARCÍA Jhojan
    122 REYES Aldemar
    123 JARAMILLO Daniel
    124 OCHOA Diego
    125 PAREDES Wilmar
    126 OSORIO Juan Felipe
    IAM Excelsior
    131 PELLAUD Simon
    132 PAGE Dylan
    133 RAPPO Anthony
    134 DEBONS Antoine
    135 SCHNEITER Joab
    136 ZOCCARATO Samuele
    Efapel
    141 PAULINHO Sérgio Miguel
    142 BRANDÃO Joni
    143 SILVA Rafael
    144 SILVA Bruno
    145 JURADO Marcos
    146 FERRARI Fabricio
    Medellín
    151 SEVILLA Óscar
    152 VARGAS Walter
    153 ROLDÁN Weimar Alfonso
    154 DUARTE Fabio
    155 BELTRÁN Edward
    156 TEJADA Harold
    Aevolo
    161 HOEHN Alex
    162 VILLALOBOS Luis
    163 ISLAS Fernando
    163 LOPES Fernando
    164 ROJAS Gabriel Francisco
    165 BICKMORE Cade
    166 SHEEHAN Riley
    EPM
    171 GIL Angel Alexander
    172 ACEVEDO Janier
    173 MONTAÑA Freddy Emir
    174 CARVAJAL Edwin Andres
    175 CASTAÑEDA Jaime Alberto
    176 CANO Jairo Alonso
    Bicicletas Strongman
    181 CALA Aristóbulo
    182 QUIROZ Óscar Adalberto
    183 HERNANDEZ Brayan
    184 CAÑAVERAL Johnatan
    185 MUÑOZ William David
    186 ESTRADA Eduardo
    GW Shimano
    191 SUAREZ Juan Pablo
    192 SERPA José Rodolfo
    193 LAVERDE Luis Felipe
    194 PARRA Heiner Rodrigo
    195 ALZATE Carlos
    196 CASTRO LAVERDE Jose Nicolas
    Orgullo Paisa
    201 OSORIO Danny
    202 HERNANDEZ Jose Tito
    203 MONTIEL Rafael
    204 MUNOZ Edison
    205 ORTIZ Edward Stiver
    206 CHAPARRO Didier
    Coldeportes Zenu
    211 CANO Alex
    212 RUBIANO Miguel Angel
    213 CAMACHO Julio Alexis
    214 CHAVEZ German Enrique
    215 RAMIREZ Brayan Steven
    216 ALBA Juan Diego
    Team Illuminate
    221 TORRES Rodolfo Andrés
    222 BARÓN Félix Alejandro
    223 CASTIBLANCO Jorge Camilo
    224 KALF Steven
    225 LAAS Martin
    226 PIPER Cameron
    BetPlay Cycling Team
    231 WILCHES Norberto
    232 RUIZ Diego Fernando
    233 SASTOQUE PULIDO Didier Alexander
    234 GARCIA Nicolas David
    235 PALMAR Elkin Sebastian
    236 TORRES Cristian
    Deprisa Team
    241 CARO Sebastián
    242 PEREZ Jahir
    243 ARIZA JARAMILLO Heimarhanz
    244 CUESTA Steven
    245 RABON Albeiro
    246 RAMOS Basilio
    Colombia
    251 RUBIO Einer Augusto
    252 ARANGO Juan Esteban
    253 ANGARITA Marvin Orlando
    254 MONTOYA Javier
    255 DUARTE Alvaro
    256 CASTANO MUNOZ Sebastian Alexander
    Italia
    261 LAMON Francesco
    262 SCARTEZZINI Michele
    263 PLEBANI Davide
    264 VIVIANI Attilio
    265 PUCCIONI Dario
    266 BALDACCINI Davide
    Ecuador
    271 GUAMA Byron
    272 CEPEDA Jefferson
    273 PITA Cristian David
    274 MONTENEGRO Jorge
    275 VILLARREAL Cristian
    276 QUISHPE Carlos Eduardo
  • 2018Egan Bernal (COL)Nairo Quintana (COL)Rigoberto Urán (COL)
  • La corsa non sarà trasmessa in televisione in Europa, la copertura locale sarà di ESPN Colombia che potrebbe mettere a disposizioni degli streaming online gratuiti. Per gli orari eventuali vi rimandiamo alla guida tv di Cicloweb

Le tappe

Martedì 12/2 - 1a tappa: Medellín - Medellín (Cronosquadre, 14 km)
  • Partenza: Medellín ore 11.30 (17.30 ora italiana)
    Arrivo: Medellín ore 13.00 circa (19.00 ora italiana)

    Sprint: Nessuno
    Gpm: Oriental (1512 m-4a cat.) km 9.8

Mercoledì 13/2 - 2a tappa: La Ceja - La Ceja (150.5 km)
  • Tratto in linea di 7 km + circuito di 27.3 km da ripetere 5 volte + tratto finale in linea di 7 km

    Partenza: La Ceja ore 9.00 (15.00 ora italiana)
    Arrivo: La Ceja ore 12.30 circa (18.30 ora italiana)

    Sprint: Rionegro km 24.1, km 51.4 e km 78.7
    Gpm: Altico (2187 m-4a cat.) km 10, km 37.3, km 64.6, km 91.9 e km 119.2

Giovedì 14/2 - 3a tappa: Llanogrande - Llanogrande (167.8 km)
  • Circuito di 41.9 km da ripetere 4 volte

    Partenza: Llanogrande ore 9.00 (15.00 ora italiana)
    Arrivo: Uraidla ore 13.00 circa (19.00 ora italiana)

    Sprint: Giro 1 km 41.9, Giro 2 km 83.8, Giro 3 km 125.7
    Gpm: Alto El Nano (2348 m-3a cat.) km 25.3, km 67.2, km 109.1 e km 151

Venerdì 15/2 - 4a tappa: Medellín - Medellín (144 km)
  • Circuito di 24 km da ripetere 6 volte

    Partenza: Medellín ore 9.00 (15.00 ora italiana)
    Arrivo: Medellín ore 12.30 circa (18.30 ora italiana)

    Sprint: Giro 1 km 24, Giro 3 km 72, Giro 5 km 120
    Gpm: Calle 9 Sur (1627 m-4a cat.) km 34.9 e km 82.9

Sabato 16/2 - 5a tappa: La Unión - La Unión (176.8 km)
  • Tratto iniziale di 12.3 km + circuito di 37.9 km da ripetere 4 volte + tratto finale di 12.9 km

    Partenza: La Unión ore 9.00 (15.00 ora italiana)
    Arrivo: La Unión ore 13.30 circa (19.30 ora italiana)

    Sprint: La Ceja km 49.6, km 87.5 e km 125.4
    Gpm: Alto El Nano (2348 m-3a cat.) km 19.4, km 57.3, km 95.2 e km 133.1, Alto La Unión (2550 m-2a cat.) km 172.4

Domenica 17/1 - 6a tappa: El Retiro - Alto Palmas (173.8 km)
  • Partenza: El Retiro ore 9.00 (15.00 ora italiana)
    Arrivo: Alto Palmas ore 13.30 circa (19.30 ora italiana)

    Sprint: Guarne km 42.5, Menqueteba km 90.8, Itagui km 120.3
    Gpm: Alto Virgen (2287 m-4a cat.) km 47, Parque Envigado (1589 m-4a cat.) km 147.4, Alto Palmas (2487 m-1a cat.) km 173.3

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile