La Mitchelton-Scott sul podio alla Settimana Coppi&Bartali © Bettiniphoto
La Mitchelton-Scott sul podio alla Settimana Coppi&Bartali © Bettiniphoto

Coppi&Bartali, la cronosquadre è della Mitchelton-Scott

Dopo la sorprendente, ma comunque potenzialmente pronosticabile, vittoria mattutina di Emils Liepins, la Settimana Internazionale Coppi&Bartali prosegue con la tradizionale cronometro a squadre di 13.3 km tra Gatteo a Mare e Gatteo, dove le formazioni più attrezzate possono fare la differenza guadagnando un margine non indifferente.

E, puntualmente, così è andata: a far segnare il miglior tempo e a conquistare il successo è la Mitchelton-Scott. Equipaggiata da specialisti come Sam Bewley, Brent Bookwalter, Damien Howson e Cameron Meyer, a cui si sommano i giovani Lucas Hamilton, Nick Schultz e Robert Stannard, la compagine australiana ha fermato le lancette in 14’17”, a quasi 56 km/h di media, ritmo impareggiabile per chiunque.

Secondo posto per l’altra formazione favorita, il Team Sky, ma i britannici – con sei e non sette elementi – hanno pagato 10″ di ritardo. Ottima terza posizione per la Gazprom-RusVelo, a 21″ dagli australiani, mentre i giovani statunitensi della Hagens Berman Axeon sono quarti a 24″.

Quinto posto a 26″ per il primo sodalizio italiano, la Androni Giocattoli-Sidermec. Ci si attendeva di più dal Movistar Team: Mikel Landa e compagni hanno perso 27″ dai vincitori. Seguono Neri Sottoli-Selle Italia-KTM a 29″, EF Education First a 31″, Wallonie Bruxelles a 35″ e Italia a 39″.

Fuori dalla top 10 si trovano Riwal Readynez a 40″, Nippo-Vini Fantini-Faizanè a 42″, Team Arkéa-Samsic a 43″, CCC Development Team a 49″, Team Colpack a 51″, Caja Rural-Seguros RGA a 54″, Coldeportes Strongman a 56″, Dimension Data for Qhubeka a 1′, Bardiani CSF a 1’01”, Israel Cycling Academy a 1’05”, Sangemini-Trevigiani a 1’12”, Biesse Carrera a 1’19”, Amore&Vita-Prodir a 1’20”, Giotti Victoria a 1’29” e Team Beltrami TSA Hopplà Petroli Firenze a 1’40”.

Il nuovo leader della classifica è Robert Stannard. Domani la corsa prosegue con una frazione chiave per la graduatoria finale, la consueta Riccione-Sogliano al Rubicone di 140 km, con le tre tornate del circuito di Ville di Monte Tiffi che sicuramente sgranerà il gruppo in più tronconi prima del traguardo posto nella breve contropendenza in lastricato.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile