Van Der Poel imbattibile alla Arctic Race © ASO
Van Der Poel imbattibile alla Arctic Race © ASO

Mathieu van der Poel parla già del 2020: «Niente Ardenne, farò la Roubaix. E punto ai titoli nella MTB»

C’è chi ancora non sa a quali gare prenderà parte nelle prossime settimane. E c’è chi, invece, ha già programmato il calendario per la stagione 2020. Stiamo parlando di Mathieu van der Poel, l’uomo del momento del ciclismo su strada – dopo esserlo da tempo nel ciclocross.

In una breve dichiarazione rilasciata al quotidiano belga Het Laatste Nieuws il campione neerlandese ha dichiarato che l’anno prossimo la sua primavera sarà totalmente dedicata alle classiche del pavé, ivi compresa quella Paris-Rouabix a cui in questo 2019 ha deciso di non partecipare. Dopo l’Inferno del Nord Van der Poel salterà le classiche delle Ardenne, compresa la “sua” Amstel Gold Race, per concentrarsi anima e corpo sulla MTB con due obiettivi in mente: diventare campione del mondo ad Albstard in giugno e laurearsi campione olimpico a Tokyo in luglio.

Il figlio e nipote d’arte ha inoltre affermato come, nonostante le sirene provenienti da altri team, non abbia alcuna intenzione di lasciare anticipatamente la Corendon-Circus, formazione con cui è legato sino al termine del 2023.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile