Mike Teunissen esulta alla 4 Jours de Dunkerque © Cor Vos
Mike Teunissen esulta alla 4 Jours de Dunkerque © Cor Vos

4 Jours de Dunkerque, il Team Jumbo-Visma è ingordo: ultima tappa e generale per Teunissen

La sesta e ultima frazione della 4 Jours de Dunkerque, la Roubaix-Dunkerque di 187.3 km, è stata caratterizzata dalla fuga di sei unità. Presenti i francesi Romain Combaud (Delko Marseille Provence) e Samuel Leroux (Natura4Ever-Roubaix Lille Métropole), i belgi Frederik Frison (Lotto Soudal) e Ludovic Robeet (Wallonie Bruxelles), i neerlandesi Pim Lightart (Total Direct Énergie) e Elmar Reinders (Roompot-Charles).

A 50 km dalla conclusione il loro margine sul gruppo ammonta a 2’15” mentre scende a 1’35” ai meno 40 km. A lavorare in gruppo sono il Team Jumbo-Visma e la Groupama-FDJ, che portano il plotone ai meno 20 km con 50″ di distacco, poco prima che Frison decida di rialzarsi.

I gialloneri sono tutti schierati in testa per dare una nuova possibilità di gioia allo sprinter Groenewegen e al cartello dei 10 km dal termine inseguono a 25″ dal quintetto di fuggitivi, diminuendo ancora il gap a 7.4 km dalla fine, quando inizia l’ultimo giro del circuito pianeggiante tra le strade della città sulla Manica.

L’avventura dei cinque viene annullata a soli 3.2 km dalla fine, con Reinders che cerca per un ulteriore mezzo km di resistere. I treni si sfidano per portare nella miglior posizione di sparo il rispettivo velocista. Ma la sorpresa arriva a circa 500 metri dalla fine: la maglia rosa Mike Teunissen scatta, non trovando risposta altrui. E il corridore del Team Jumbo-Visma guadagna, fino a tagliare il traguardo per primo e a braccia alzate.

La soddisfazione per i gialloneri giunge anche dal secondo posto di Dylan Groenewegen. Seguono in top 10 Timothy Dupont (Wanty-Gobert), Marc Sarreau (Groupama-FDJ), Bryan Coquard (Vital Concept-B&B Hotels), Enzo Wouters (Lotto Soudal), Tom Van Asbroeck (Israel Cycling Academy), Keéyn Ista (Wallonie Bruxelles), Emiel Vermeulen (Natura4Ever-Roubaix Lille Métropole) e Jens Keukeleire (Lotto Soudal).

La classifica finale vede l’affermazione di Mike Teunissen. Il neerlandese del Team Jumbo-Visma sale sul gradino più alto del podio davanti al compagno di squadra Amund Grøndahl Jansen e a Jens Keukeleire, lontani rispettivamente 24″ e 32″. Seguono Anthony Turgis (Total Direct Énergie) a 36″, Tom Van Asbroeck a 39″, Aimé De Gendt (Wanty-Gobert) a 42″, Anthony Delaplace (Team Arkéa-Samsic) e Dimitri Claeys (Cofidis, Solutions Crédits) a 45″, Julien Antomarchi (Natura4Ever-Roubaix Lille Métropole) a 54″ e Frederik Backaert (Wanty-Gobert) a 1’02”.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile