Chris Froome © Team Ineos
Chris Froome © Team Ineos

Chris Froome, bilancio pesante della caduta: fratture multiple e stagione già finita

Con un comunicato, il Team Ineos entra nel dettaglio in merito alla caduta che ha coinvolto quest’oggi Chris Froome: il britannico, mentre stava terminando la ricognizione dell’odierna cronometro del Critérium du Dauphiné, è finito a terra a circa 65 km/h urtando violentemente con il suolo.

Il bilancio è molto pesante: Froome ha riportato la frattura del femore destro, la frattura del gomito e la frattura di alcune costole. Come specifica la squadra, la stagione 2019 del quattro volte vincitore del Tour de France è conclusa anzitempo con questo sfortunato incidente.

Queste le parole del dottore del team Richard Usher: «Chris è stato trasportato all’ospedale di Roanne dove i primi esami hanno confermato fratture multiple. È stato poi spostato in elicottero all’ospedale universitario di Saint Étienne per ulteriori trattamenti. Ringrazio i sanitari per la prontezza dell’intervento, ora il nostro obiettivo è di supportare Chris nel suo recupero».

Il team principal Dave Brailsford aggiunge: «Vogliamo che Chris riceva le migliori cure possibili, in modo da recuperare nel minor tempo previsto. Una delle maggiori forze del nostro team è di unirci nei momenti brutti e così faremo, stando vicini a Chris e alla sua famiglia. Anche se siamo consci dei rischi che i corridori affrontano in questo sport è sempre traumatico vedere un ragazzo avere infortuni simili: Chris ha lavorato duramente per essere in forma al Tour de France, obiettivo ovviamente ora da riporre in un cassetto».

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile