Anthony Maldonado sul podio finale alla Ronde de l'Oise © Ronde de l'Oise
Anthony Maldonado sul podio finale alla Ronde de l'Oise © Ronde de l'Oise

C’è un Alaphilippe che vince alla Ronde de l’Oise, ma è Bryan. Terzo Stacchiotti, la generale a Maldonado

Il suo ben più noto fratello è stato protagonista anche oggi al Critérium du Dauphiné, ma non è riuscito a centrare la vittoria. A portare comunque a casa il successo di giornata ci ha pensato il minore della famiglia, che è stato il migliore nella volata a ranghi compatti al termine della quarta e ultima frazione della Ronde de l’Oise, la Laigneville-Pont Sainte Maxence di 183.6 km.

Parliamo di Bryan Alaphilippe, ventitreenne dilettante del Team Peltrax, che ha preceduto Jonas Castrique (Wallonie Bruxelles Development), Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria), Alexis Renard (Côtes d’Armor-Marie Morin), Emanuele Onesti (Giotti Victoria), Reece Wood (Holdsworth Zappi), Maxence Moncassin (GSC Blagnac Vélo Sport 31) e Anthony Maldonado (St. Michel-Auber 93).

Proprio quest’ultimo si porta a casa la classifica generale, con 6 su Marlon Gaillard (Vendée U), 10″ su Bjørn Tore Hoem (Joker Fuel of Norway), 12″ su Dylan Kowalski (Vélo Club Rouen 76), 13″ su Sjoerd Bax (Metec-TKH), 15″ su Jens van den Dool (Metec-TKH) e 17″ su Erwann Kerraud (Team Peltrax).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile