Yauheni Sobal conquista il titolo bielorusso in linea © Twitter
Yauheni Sobal conquista il titolo bielorusso in linea © Twitter

Campionati nazionali, dominio Minsk in Bielorussia: 4 titoli su 4

Nell’ultimo weekend non sono mancati i campionati nazionali in giro per il mondo. Tutto fatto in Bielorussia che, complice l’occupazione dei prossimi due finesettimana da parte dei concomitanti Giochi Europei, ha deciso di anticipare tutto. La sede della rassegna, Navahrudak, ha visto il dominio degli atleti del Minsk Cycling Club, capaci di prendersi tutti i titoli. Nella prova in linea maschile di 183.5 km il trentottenne Yauhen Sobal è giunto tutto solo, precedendo di 1’06” i compagni di squadra Anton Ivashkin e Vasili Strokau. E per Sobal si tratta di doppietta, perché in precedenza aveva anche conquistato la cronometro con il tempo di 30’57”, superando di soli 6″ Branislau Samoilau e di 10″ Yauheni Karaliok.

Tra le donne, il titolo in linea va a Tatsiana Sharakova che ha distanziato di 36″ la compagna di team Anna Tserah e di 1’08” la forte ma isolata Alena Amialiusik. Gara tiratissima, invece, quella a cronometro: dopo 25 km del tracciato vince ancora Tatsiana Sharakova ma stavolta il vantaggio su Alena Amialiusik è stato solo di 1″, con Anastasiya Kolesava a completare il podio a 1’13”.

Gare a cronometro disputatesi in Israele e, in entrambi i casi, a vincere sono stati i favoriti. La prova maschile ha premiato Guy Niv (Israel Cycling Academy) che, con 44’38”, ha preceduto di 23″ Aaron Hitman e di 45″ Alon Yogev. Tutto estremamente semplice, invece, per Roten Gafinovitz (Canyon SRAM) che, tra le donne, con il suo 47’10” ha dato 4’25” a Paz Bash e ad Antonina Reznikov.

Diversi titoli assegnati anche in America Latina: a Panama Shaina Rodríguez è la nuova campionessa in linea mentre Argelis Bernal ha ottenuto il titolo a cronometro, con Cristofer Jurado migliore tra gli uomini nella prova individuale e Jorge Castelblanco in quella in linea. Dominio nella crono di Porto Rico, invece, per Luis Molina tra gli uomini e Donelys Cariño tra le donne.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile