- Cicloweb - http://www.cicloweb.it -

Tour de Suisse, niente di rotto per Geraint Thomas. Frattura alla clavicola per Andrey Zeits

Dopo aver a lungo tremato, il Team Ineos può tirare un sospiro di sollievo: la caduta che ha costretto Geraint Thomas al ritiro nell’odierna tappa del Tour de Suisse non ha provocato alcun infortunio. Subito trasportato in ospedale, il gallese ha riportato solamente abrasioni alla spalla destra e un taglio sopra l’occhio. Il britannico sarà ovviamente a disposizione per il Tour de France, dove proverà a confermare il titolo ottenuto un anno fa.

Queste le parole del dottore del Team Ineos Derick Macleod: «Geraint è caduto rovinosamente. La principale area di interesse negli esami è la testa: l’immediato accertamento per escludere trauma cranico ha dato luce verde ma sarebbe stato improvvido permettergli di concludere la tappa. In ospedale tutti gli esami a cui è stato sottoposto non hanno riscontrato fratture. Già nei prossimi giorni potrà  tornare in sella».

Non si può dire altrettanto per il secondo corridore coinvolto nella caduta, ossia Andrey Zeits. Il kazako dell’Astana Pro Team ha patito una frattura complessa alla clavicola sinistra e una superficiale frattura della quinta costola, oltre a numerosi abrasioni e ferite. Domani verrà sottoposto ad intervento chirurgico nell’ospedale di Dornach.