Ana Maria Covrig © Facebook
Ana Maria Covrig © Facebook

Campionati nazionali femminili, vittorie per Covrig, Shapira, Radotic e non solo

Croazia: per l’ottava volta consecutiva è Mia Radotic a portarsi a casa il titolo nazionale a cronometro nel paese balcanico. La trentaquattrenne della BTC City Ljubljana si è espressa in 27’21”, superando per 1’03” Maja Perinovic (Top Girls Fassa Bortolo) e 3′ su Maja Bonacic (BK Ciklus).

Ucraina: per il secondo anno di fila, a ottenere il titolo in linea nel paese affacciato sul Mar Nero è Olga Shekel, venticinquenne atleta in forza all’Astana Women’s Team.

Romania: come accade ininterrottamente dal 2015 è Ana Maria Covrig a conquistare il titolo nazionale in linea, confermandosi dopo l’alloro della cronometro. La ventiquattrenne della Eurotarget ha, come previsto, dominato, doppiando le altre avversarie in gara a Sosea: sul podio assieme a lei salgono Andreea Ionescu e Miriam Stan.

Israele: per il terzo anno di fila a conquistare il titolo nazionale in linea è Omer Shapira, salita agli onori della cronache per il simpatico siparietto che l’ha vista coinvolta con il fidanzato Guy Sagiv che, mentre la superava, l’ha salutata con un bacio. La ventiquattrenne della Canyon SRAM è giunta tutta sola all’arrivo, con il secondo posto andato alla compagna di squadra Rotem Gafinovitz.

Grecia: vittoria di esperienza nella prova a cronometro del paese ellenico. Alla soglia di festeggiare, il prossimo 18 luglio, i 45 anni, Eleni Tsavari ha conquistato venerdì l’ennesimo titolo nazionale in carriera, toccando addirittura quota venticinque allori fra gare su strada e pista. Nei 20 km di gara si è espressa in 28’57” precedendo di 12″ Argyro Milaki. Nella giornata odierna, però, la stessa Milaki è riuscita a trionfare, per il terzo anno di fila, nella prova in linea, al termina di una tiratissima volata a due contro Barbara Fasoi.

Estonia: come già accaduto l’anno scorso, e per la terza volta in carriera, è Liisa Ehrberg la campionessa nazionale in linea nel paese baltico. La trentunenne, vista in passato in Italia con la Tre Colli-Forno d’Asolo, ha superato in volata Mae Lang e Janelle Uibokand.

Irlanda: sotto l’abituale diluvio, che da queste parti non manca neppure quando nel resto d’Europa si boccheggia, si è disputato il campionato nazionale in linea. Nell’isola di smeraldo a salire sul gradino più alto del podio è Alice Sharpe (UCI World Cycling Centre) che precede Imogen Cotter (SBikes Bodhi Cycling) e Katharine Smyth (Ballymena Road Club).

Guatemala: nella gara in linea vittoria semplice semplice per la grande favorita Gabriela Soto. L’atleta della Swapit-Agolico è giunta tutta sola sul traguardo con ben 5’13” su Flory De León (Familia Puac-Quetzaltenango) e 5’25” su Stephani Castillo (Hino-One-La Red).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

Versione stampabile